Da venerdì 20 marzo in rotazione radiofonica “Supercalifragili”, il nuovo singolo di J-Ax feat Annalisa con la partecipazione di Luca Di Stefano

Da venerdì 20 marzo in rotazione radiofonica il nuovo singolo estratto dall’album “ReAle” “Supercalifragili”, J-Ax feat Annalisa con la partecipazione di Luca Di Stefano.

Brano dal ritmo molto coinvolgente che narra che per trovare la felicità non basta la pillola di Mary Poppins ma è necessario affrontare le difficoltà della vita con maggior forza e determinazione anche quando ci si sente fragili. “Dopo aver visto tutto nero / Sopra di me l’arcobaleno / E se siamo forti e fragili / Non ci spaventa essere / Supercalifragili”.

Un 2020 cominciato per Ax con il debutto eccellente del suo nuovo progetto discografico “ReAle”, (uscito il 24 gennaio -18 brani). L’album è andato subito in vetta alla classifica Fimi GFK per due settimane, anticipato dall’uscita del brano apripista “La mia Hit” feat Max Pezzali, singolo che ha catalizzato l’interesse della radio per diverse settimane fino a posizionarsi primo nella classifica Earone Airplay Radio. Dopo pochi giorni il video del brano ha superato le 10 milioni di views e ha conquistato la cima dell’Airplay Tv (video che vede protagonisti molti degli artisti che hanno sbancato con le loro hit tutte le chart -compreso il brano di J-Ax “Ostia Lido” il cui video conta oltre 64.700 milioni di views).

Dopo questo inizio di anno esplosivo l’artista ha gia’ annunciato il suo primo live evento al Forum di Assago a Milano sabato 19 settembre.

TESTO “SUPERCALIFRAGILI” (FEAT. ANNALISA E LUCA DI STEFANO)

Ti racconto la mia storia attenta fa paura

è un frontale a 180 senza la cintura

Non c’è niente da tagliare ve la lascio pura

Tutta natura sono schiaffi con la verdura

Mal di testa e Oki

Giorni buoni pochi

Non cambiava il vento non m’ ha mai convinto Mary Poppins

Felicità in pillola

La gente ci crede

Basta un poco di zucchero

E muori di diabete

In crociera sul Titanic

la carriera in alto mare

però mi godevo il viaggio fumando sulle panchine

Ero al verde tipo maglia della nazionale

Ma sapevo che il mio dramma avrebbe avuto un lieto fine

 

Da zero dall’inizio

Nel cielo era già scritto che

Dopo aver visto tutto nero

Sopra di me l’arcobaleno

E se siamo forti e fragili

Non ci spaventa essere

Supercalifragili

Supercalifragili

 

Ho la provincia e la città,

sono l’eroe dei due mondi

qui ci sono zombie che sbranano vivi i sogni

lo so perché scrivevo a mamma di mandarmi i soldi

e per mio padre io non ho un lavoro vero ma soltanto un hobby

A casa poco spazio

Ma sono fiero di non aver fatto odissea nello spaccio

diventato grande mangiando panini al sacco

campione di salto del pasto tipo Super Mario da Cracco

 

Da zero dall’inizio

Nel cielo era già scritto che

Dopo aver visto tutto nero

Sopra di me l’arcobaleno

E se siamo forti e fragili

Non ci spaventa essere

Supercalifragili

Supercalifragili

Supercalifragili

Supercalifragili

 

Siamo forti e fragili

A schivare i colpi agili

Perché poi le cose facili non sanno di molto

E comunque te la immagini una vita senza ostacoli

Come un foglio senza margini io e te

 

Supercalifragili

Supercalifragili

Supercalifragili

Supercalifragili

Supercalifragili

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...