SCI ALPINO: Alexis Pinturault ha vinto il gigante maschile disputato sulla Gran Risa in Alta Badia. Le dichiarazioni degli azzurri

Alexis Pinturault ha vinto il gigante maschile disputato sulla Gran Risa in Alta Badia, valido per la Coppa del mondo.

Il campione francese ha preceduto Atle Lie McGrath e Justin Murisier, rispettivamente di 7 e 24 centesimi. L’unico azzurro a classificarsi nei trenta è stato Riccardo Tonetti, che ha chiuso undicesimo. Non si sono qualificati invece per la seconda manche Luca De Aliprandini, Giovanni Borsotti, Roberto Nani, Stefano Baruffaldi, Giovanni Franzoni, Filippo Della Vite, Alex Hofer e Hannes Zingerle.

Ecco le dichiarazioni a caldo degli azzurri raccolte da Simone Zani e Marco Borinato:

Riccardo Tonetti: “E’ andata abbastanza bene, dopo un infortunio non è semplice riprendere il ritmo. La pista era molto bella, non era ghiacciatissima, il manto era compatto con acqua dentro. Sono contento della mia gara, già nella prima manche ho avuto buone sensazioni e nella seconda sono partito con la giusta consapevolezza. Il mio obiettivo è qualificarmi per i Mondiali”.

Alex Hofer: “Mi sono fatto male alla mano lunedì in allenamento e oggi purtroppo sono scivolato sul muro, è un po’ un mio classico errore. In Coppa Europa sono al comando della classifica nel gigante e cercherò di mantenerlo nelle prossime gare che sono comunque di alto livello, con piste difficili”.

Filippo Della Vite, all’esordio in Coppa del Mondo: “Sarebbe stato bellissimo qualificarsi per la seconda manche, ho dato il massimo e sono soddisfatto nonostante la caduta. Sono riuscito ad ottenere anche la prima qualifica in Coppa Europa e speriamo in bene per il prosieguo. Lavorare con Max Blardone è un grande stimolo perché ci trasmette questa sua passione e forza di volontà”.

Giovanni Franzoni, anche lui al debutto: “E’ stato difficile, ad inizio gara ho fatto fatica a prendere il ritmo però mi sono divertito e da metà in poi sono riuscito a sciare più sciolto”.

Hannes Zingerle: “Non è andata come speravo, la gara di casa è sempre speciale ma sono uscito a poche porte dal traguardo su un dosso che dovrei conoscere molto bene. Sarà per la prossima volta. L’anno scorso stavo sciando bene poi un infortunio alla caviglia ha compromesso la stagione. Ora userò la pausa natalizia per mettere chilometri nelle gambe”.

Roberto Nani: “Vedendo gli intermedi fin dall’inizio non ero in gioco. E’ un po’ inspiegabile perchè ci tenevo tanto e mi sentivo bene. Non sono riuscito probabilmente a riportare in gara le buone sensazioni degli allenamenti. Sono un po’ amareggiato perchè anche la pista era molto bella. Bisogna analizzare bene il tutto e capire cosa non ha funzionato”.

Stefano Baruffaldi: “Oggi non è andata bene, non sono riuscito a prendere il ritmo. Ora pensiamo alla prossima gara di Adelboden che si disputerà a gennaio”.

credit foto EPA/PETER KLAUNZER

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...