Il dramma dell’ex calciatore Mauro Bellugi che ha perso entrambe le gambe

In campo ha sempre messo grinta e coraggio, le stesse qualità che sta usando nella vita per affrontare una durissima prova: Mauro Bellugi, 70 anni, ex calciatore di Inter, Bologna, Napoli e Pistoiese, giocatore della Nazionale Italiana con cui ha disputato i Mondiali 1974 e 1978, già affetto da anemia e poi colpito dal Covid, ha subito l’amputazione di entrambe le gambe.

Bellugi, che è anche un apprezzato commentatore televisivo, ha raccontato il dramma che purtroppo sta vivendo al giornalista Luca Serafini in una videochiamata per il sito altropensiero.net: “Mi hanno tolto anche la gamba con cui feci gol al Borussia Moenchengladbach, l’unico della mia carriera”. L’ex calciatore era stato ricoverato in ospedale il 4 novembre dopo essere risultato positivo al Covid-19 e le sue condizioni di salute si sono aggravate nelle ultime settimane fino a richiedere l’intervento d’urgenza agli arti inferiori. A breve Mauro Bellugi inizierà la riabilitazione: “Metterò delle protesi come quelle di Pistorius, così ti supererò nei corridoi degli studi televisivi”, ha detto a Luca Serafini.

Forza Mauro, noi facciamo il tifo per te!

Rispondi