SCI ALPINO: Terzo posto per Alex Vinatzer nello slalom di Madonna di Campiglio. La vittoria è andata a Henrik Kristoffersen. Le dichiarazioni dei protagonisti

Alex Vinatzer ha centrato il secondo podio in Coppa del Mondo della sua carriera chiudendo al terzo posto lo slalom di Madonna di Campiglio.

Il ventunenne finanziere, terzo dopo la prima manche, è stato protagonista di una strepitosa seconda frazione sul Canalone Miramonti della pista 3-Tre, piazzandosi alle spalle di Henrik Kristoffersen, capace di recuperare dal dodicesimo al primo posto, e dell’altro norvegese Sebastian Foss-Solevagg.

Manfred Moelgg ha mantenuto il quindicesimo posto, mentre Simon Maurberger è risalito dalla ventinovesima alla ventitreesima piazza, fuori Stefano Gross. Non qualificati per la seconda manche Federico Liberatore e Tobias Kastlunger. La classifica generale di Coppa vede al comando Pinturault con 440 punti davanti agli assenti Aleksander Kilde con 375 e Marco Odermatt con 340.

Marco Borinato e Simone Zani hanno raccolto i commenti a caldo dei protagonisti:

Alex Vinatzer: “E’ stata una gara tosta, nella seconda manche ho cercato di spingere comunque e di attaccare. Henrik è stato fortissimo. Ora abbiamo due settimane in cui poter lavorare. Un mese fa ero in ospedale per l’appendicite, dieci giorni fa sono tornato a sciare e quindi sono felice di questo risultato. Speriamo che nel nuovo anno possiamo avere di nuovo i tifosi a fare il tifo”.

Henrik Kristoffersen: “E’ andata bene. Sono davvero felice per questa vittoria. Su questa pista Tomba ha fatto grandi cose, è una rockstar dello sci, ed è un onore arrivare secondo qui a Campiglio. In ogni gara che affronterò proverò a mettercela tutta”.

Jean-Baptiste Grange: “Mi sono divertito, ho cercato di andare oltre i limiti, è stata una bella gara, ho fatto qualche errore nella seconda manche cercando di spingere il più possibile. Ora voglio continuare su questa strada”.

Sebastian Foss-Solevagg: “Sono soddisfatto di questo terzo posto qui a Campiglio. Ora ci sono altre gare interessanti e cercherò di arrivare nuovamente sul podio”.

Manfred Moelgg: “Sono contentissimo per Alex, lo ha meritato. Sono felice della mia prova, un errore in cima mi è costato il sesto posto, penso sia stato un rientro più che buono. Era importante iniziare bene la stagione”.

Simon Maurberger: “Una manche metà buona e metà no ma ho cercato di fare più curve veloci rispetto alla prima manche. La pista liscia è sempre meglio, questa era un po’ rovinata però ho cercato di sfruttare al massimo. L’obiettivo è ripartire bene a Zagabria”.

Stefano Gross: “Vedendo gli intermedi ero addirittura davanti a Grange, purtroppo questo anno non è stato molto fortunato per me, spero nel 2021 di fare meglio. Alex ha sciato molto forte.  Tutta la squadra ha bisogno di qualche motivazione in più£.

Alberto Tomba: “La 3-Tre è sempre una grande pista. Oggi abbiamo visto un bravissimo Vinatzer, è stato perfetto. Al momento in campo femminile l’Italia è forte, Federica Brignone, Marta Bassino e Sofia Goggia sono vincenti, aspettiamo i maschietti che sono un po’ carenti nelle discipline veloci ma stanno facendo bene nello slalom”.

Federico Liberatore: “Non sono contento della mia prova, ho commesso un errore sul muro. Negli scorsi anni la pista è sempre stata preparata benissimo, questa volta era un po’ rovinata, ma questo non giustifica il risultato. Avrei potuto fare meglio”.

Tobias Kastlunger: “Una pista bellissima, con la luce notturna regala un’emozione particolare, ho tenuto bene, ma sciato discretamente. Si vede che non c’è ancora il passo dall’inizio alla fine”

Lara Della Mea: “L’esperienza da apripista è stata unica, mi sono divertita tanto. Quando sono partita la pista era bellissima ma non banale, c’è un po’ di contropendenza. Mi sento bene e cercherò di dare il massimo nelle prossime gare di Coppa Europa. A Semmering gareggerò anche nel gigante perché è importante per me fare due discipline”.

Marta Rossetti: “Avevo già fatto l’apripista lo scorso anno ed è bellissimo. Sono cresciuta sulle piste di Campiglio. La neve ha un bel grip.  Sto tornando in forma, ho quindici giorni di gare intense e quindi incrociamo le dita. In Coppa Europa ho fatto due manche bene, altre due meno, spero di trovare una maggiore continuità”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...