Il 31 dicembre su Rai 1 “L’Anno che Verrà” condotto da Amadeus con Gianni Morandi. Il cast dell’evento. Il conduttore ha annunciato i primi ospiti di Sanremo 2021: “Elodie sarà tra le presenze femminili sul palco, Zlatan Ibrahimovic e Achille Lauro saranno presenti in tutte le cinque serate”

Gli studi televisivi Rai Fabrizio Frizzi in Roma saranno la vetrina d’eccezione del Capodanno di Rai1 che, con “L’Anno che Verrà”, accompagnerà il pubblico verso il 2021. Musica, comicità e spettacolo saranno i protagonisti della tradizionale notte di San Silvestro su Rai1 (trasmessa anche in HD sul Canale 501), una notte da trascorrere all’insegna della serenità.
Non appena terminato il messaggio di fine anno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, gli studi Rai ospiteranno, dalle 21 e per oltre quattr’ore, una kermesse che metterà assieme grandi ospiti, sorprese e tanta musica, in un programma condotto da Amadeus.

Anche quest’anno “L’Anno che Verrà”, sarà seguito in diretta da Rai Radio1 attraverso uno speciale evento radiofonico con Marcella Sullo, Duccio Pasqua e John Vignola.

Il pezzo forte della serata sarà il cast messo a punto per dare vita a una serata unica. Un nuovo anno sta per arrivare e sarà salutato insieme con: Gianni Morandi, Arisa, Piero Pelù, Umberto Tozzi, Raf, J-Ax, Rocco Hunt, Bomdabash, Shade, Rita Pavone, Gigi D’Alessio, Clementino, Leroy Gomez dei Santa Esmeralda, Gaia, Annalisa, Viktorija Mihajlović, Nino Frassica e, per i più piccoli, i protagonisti della serie animata dei 44 Gatti, Lampo, Milady, Polpetta e Pilù.

Gli artisti saranno accompagnati da una band diretta dal Maestro Stefano Palatresi, che suonerà dal vivo i più grandi successi del presente e del passato. Le coreografie messe a punto dal corpo di ballo renderanno ancora più suggestiva  l’atmosfera della serata. La regia è di Stefano Mignucci.

Il direttore di Rai 1 Stefano Coletta ha aperto l’incontro stampa in streaming:E’ un’emozione chiudere questo anno con un intrattenimento elegante, sobrio, con un Capodanno che vuole guardare e mettersi alle spalle tutto ciò che ha scombinato la nostra vita ed è anche motivo di commozione perchè se davvero c’è stata una stagione in cui ci siamo sentiti tutti uguali e abbiamo rivisto le nostre priorità è stato quest’anno. Non dobbiamo dimenticare che in tante famiglie sono andate via molte persone per questo maledetto virus. Abbiamo lottato contro tutto e tutti per garantire non solo l’informazione ma anche l’intrattenimento attraverso cui Rai 1 ha portato compagnia e leggerezza agli italiani. Come accadrà in questa serata di fine 2020″.

Amadeus ha parlato del cast del Capodanno di Rai 1:E’ stato un anno molto difficile per tutti. L’informazione è stata al primo posto come è giusto che sia ma è altrettanto vero, e lo dimostrano i dati di Rai 1, che lo spettacolo e l’intrattenimento non solo non sono calati ma in alcuni momenti sono aumentati in termini di ascolti, perchè le persone hanno voglia di pensare anche a qualcosa di divertente, di poter sorridere e condividere un momento di gioia con i propri cari. L’anno che verrà offrirà un clima di festa, di spensieratezza, con l’augurio che il 2021 sia un anno di rinascita sotto tutti i punti di vista. Ho pensato che saremo a casa e potremo cantare canzoni famose. Ho il piacere e l’onore di condividere questo palco per tutta la notte con un mito come Gianni Morandi e questo mi riempie di gioia. Ho trascorso tanti anni in Basilicata dove sono stato accolto con grande affetto, invece questa notte di Capodanno saremo al chiuso, in studio, ma speriamo di riscaldare i cuori di tantissimi spettatori che si sintonizzeranno su Rai 1. Ci saranno performance particolari, Nino Frassica ci regalerà un oroscopo speciale per il 2021, Morandi e Pelù potrebbero essere protagonisti di un inedito duetto. A L’anno che verrà ci sarà anche Viktorija Mihajlovic. La presenza di J-Ax, Boomdabash e Shade ma anche dei protagonisti dei 44 Gatti permetterà di arrivare a un pubblico trasversale e di accontentare tutte le fasce d’età”.

Nel corso della conferenza si è parlato anche del prossimo Festival di Sanremo e delle modalità con cui si terrà: “Stiamo lavorando affinché il Festival si possa tenere dal 2 al 6 marzo attenendoci alle procedure di sicurezza, ma mi sento di dire che se dovesse scattare un’epidemia imprevedibile verrà spostato”, ha detto Coletta.

Nel momento in cui a gennaio si decide di far partire i tir per Sanremo si va per organizzare, se poi dovesse accadere qualcosa di imprevisto capiremo il da farsi ma non abbiamo mai pensato ad una possibile situazione drammatica. Tutta l’area di Sanremo va riorganizzata a cominciare dalla Sala Stampa. Quella della nave da crociera è un’ipotesi, trovo che sia un’idea bellissima per mettere in sicurezza le 500 persone che saranno al Teatro Ariston e gli artisti che hanno bisogno del pubblico quando si esibiscono. La musica in un luogo vuoto non è fattibile. Quindi dovremo essere bravissimi a mettere in sicurezza tutta l’area creando una bolla che permetterebbe alle persone di essere in teatro per la serata per poi tornare sulla nave, vivere lì ed essere controllati per cinque giorni. Gli sponsor hanno aderito anche questa volta con entusiasmo perchè sanno che faremo un Festival storico. Sanremo deve aiutare tutta la nazione a rinascere, non solo il mondo della musica. Io, con l’aiuto della Rai, cercherò di fare in modo che tutto questo accada”, ha dichiarato Amadeus che ha poi annunciato i primi nomi degli ospiti del Festival: “Per quanto riguarda le presenze femminili sul palco ci sarà Elodie, una ragazza spiritosa, divertente, ironica e una bravissima artista. Posso confermare poi che saranno ospiti fissi per tutte e cinque le serate Zlatan Ibrahimovic e Achille Lauro che ci regalerà cinque quadri diversi”.

Infine Stefano Coletta ha risposto a una domanda riguardo Morgan e Bugo: “Amadeus ha sempre privilegiato le canzoni. Quella di Bugo è stata ritenuta tra le 26 più belle e interessanti e scelta per prendere parte alla gara dei Big. Riguardo Morgan il nostro affetto nei suoi confronti non cambia. E’ un artista di grande valore e sensibilità. Quando però si realizzano programmi per il servizio pubblico, un criterio importantissimo è rispettare sempre anche il codice etico. Io ho condiviso la scelta del direttore artistico di escluderlo da Sanremo Giovani. Su Morgan non c’è nessun veto riguardo la possibilità futura di lavorare in Rai”.

Amadeus ha aggiunto:Ho semplicemente valutato le canzoni al di là di chi firma i brani. Ho voluto personalmente Morgan ad Ama Sanremo. Non gli ho fatto nessuna promessa, il direttore artistico può fare degli inviti per presentare una canzone, poi la ascolto e la valuto secondo il mio gusto e la mia idea di Sanremo”.

di Francesca Monti

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...