Paolo Genovese a Tv2000: “Forte impatto del covid sul lavoro di regia. Importante non fermarsi”

“Il covid impatta tanto sul lavoro del mio prossimo film”. Così racconta il regista romano Paolo Genovese alle telecamere di Tv2000, in un’intervista in onda nel corso del programma Effetto notte, il rotocalco sul cinema condotto da Fabio Falzone, venerdì 22 gennaio alle ore 23.05.

Il set del prossimo film, dal titolo “Il primo giorno della mia vita” con Toni Servillo e Valerio Mastandrea, si è aperto, racconta Genovese, con diversi timori: ‘A cause del covid sul set c’è tensione, perché ovviamente se un attore o il regista prendono il covid, il film si ferma per tre settimane. Quindi c’è sempre la paura che le riprese si fermino da un momento all’altro’.
‘Poi c’è pudore anche nello scrivere – conclude Paolo Genovese a Tv2000- Adesso quando scrivo una scena in cui racconto per esempio che Marco entra in una discoteca super fumosa dove quindicenni ballano scatenati, mi faccio delle remore. Perché penso poi a come sia possibile girare una scena con 300 ragazzini all’interno di una discoteca. Quindi sicuramente c’è un impatto forte del covid sul lavoro di regia e per il girare un film. Però è importante comunque non fermarsi’.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...