PIACERE MAISANO torna in prima visione assoluta, su TV8, dal 3 febbraio, ogni mercoledì in seconda serata

Dopo la pausa natalizia torna Marco Maisano con le ultime quattro puntate della seconda stagione di Piacere Maisano, una produzione originale di EndemolShine Italy, in prima visione assoluta su TV8, dal 3 febbraio, ogni mercoledì, in seconda serata dopo Italia’s Got Talent.

Il valore aggiunto del racconto di TV8 rimane la centralità delle storie, che pone in evidenza i grandi temi dell’attualità e le nuove tendenze, affrontati con un linguaggio diretto senza fronzoli. Marco Maisano, avvalendosi di un telefonino, tanta energia e la sua proverbiale curiosità, offre al telespettatore lo spunto per riflettere e approfondire temi scottanti come la plastica, l’arte, il vaccino e i social.

Nella prima puntata, Marco Maisano si sofferma sull’inquinamento da plastica, uno dei mali di questo secolo. La plastica è il materiale che più maneggiamo, dalle bottiglie alle confezioni degli alimenti, dai giochi per bambini agli utensili di casa. Perfino di fronte alla recente pandemia mondiale, la plastica è uno degli strumenti che maggiormente utilizziamo per combattere il virus. Basta pensare ai dispositivi sanitari utilizzati negli ospedali, ma anche alle mascherine che indossiamo da mesi. Ma se da un lato la plastica ci protegge, dall’altro “ci minaccia” perché l’aumento dei rifiuti non è assorbibile dal nostro attuale sistema di smaltimento e riciclo. Per capire come e dove nasce la plastica, Marco visita l’azienda Versalis (gruppo Eni), la più grande società chimica italiana proprio nei settori delle materie plastiche.

A mostrarci il lungo ciclo di vita della plastica è invece Virginia Tardella, vice- presidente e co-fondatrice di Worldrise, una onlus ideata da giovani e per i giovani, che sviluppa progetti di conservazione e valorizzazione dell’ambiente marino attraverso un percorso incentrato sulla sensibilizzazione, la creatività e l’educazione. Maisano fa tappa poi sulle spiagge del Ghana, dove le grandi potenze mondiali, che poi sono le maggiori produttrici di plastica, buttano tutti gli scarti. Ma i rifiuti finiscono anche nel mar Mediterraneo: a Gallipoli, nel Salento, Marco testimonia lo stato di salute delle nostre coste grazie al contributo di Francesco Sena, apneista che da anni si occupa di plastica e micro-plastica nel mare. Il viaggio di Maisano si conclude a Bedizzole, comune in provincia di Brescia, dove ha sede uno dei più importanti e avveniristici centri di smaltimento e di riciclo di questo materiale. Grazie alla visita in questo stabilimento comprendiamo meglio come funziona il processo di riciclo e quanto possa essere un modello replicabile in altre parti del mondo.

Nel secondo episodio, in onda mercoledì 10 febbraio, Piacere Maisano fa luce su cosa c’è dietro il mondo dell’arte. L’impulso iniziale della creazione di un’opera d’arte è solo il primo momento di una concreta filiera produttiva ed estetica. Il sistema dell’arte produce miliardi di dollari e coinvolge una grande quantità di soggetti. Galleristi, case d’aste, assicuratori, curatori, collezionisti e ancora avvocati, spedizionieri e banche, sono solo alcuni dei professionisti che lavorano dietro le quinte. Insieme ad Andrea Concas, “Art Entreprenur”, Marco Maisano ripercorre il business di un’opera d’arte, dal museo al falsario, dal restauro alle case d’asta. Infine, Marco visita la casa di Vittorio Sgarbi, che ospita una vera e propria collezione privata.

Il vaccino è, invece, il tema al centro della terza puntata (mercoledì 17 febbraio). Marco Maisano esplora tutto il processo che porta alla creazione di un vaccino, dallo studio di base alla sperimentazione sugli animali che ha sempre creato dibattito. Su questo tema Marco interpella il Prof. Garattini (Istituto Negri). Ma affinché un vaccino entri in commercio deve superare molti test; a spiegarci quali è Giorgio Palu, presidente dell’Aifa. A Verona, invece, Marco incontra alcuni volontari che stanno testando un vaccino italiano (Reithera) e parla con il Dott. Milleri, che sta seguendo gli studi.

Infine, i social sono il tema dell’ultima puntata (mercoledì 24 febbraio). È proprio sui social network che, in tempi di pandemia, gran parte delle persone trovano conforto, successo e frustrazione. In questo episodio Marco racconta cosa sono i social, partendo dai loro volti. Maisano seguirà un influencer per scoprire quale sia il confine tra la sua “vita social” e la sua “vita reale”. Con lui cercherà di capire quali sono le regole che muovono, dal suo punto di vista, il mondo dei social: l’estetica, la violenza, l’ironia perché per ottenere visibilità bisogna sottostare a delle leggi non scritte, ma ben chiare a tutti. Francesco Facchinetti si soffermerà successivamente sulla nuova figura professionale del social media manager, che ormai da dieci anni si è fortemente consolidata, dando a molte persone l’opportunità di investire in un mestiere del tutto nuovo.

credit foto Jule Hering

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...