L’impegno Rai per la GIORNATA NAZIONALE CONTRO IL BULLISMO

Il bullismo tra i giovani in età scolastica è un fenomeno sociale che si mostra ogni giorno più invasivo e preoccupante. Per questo diventa fondamentale che se ne parli attraverso tutti i canali d’informazione: televisivo, radiofonico e, ovviamente, digitale. Una lotta cui il Servizio Pubblico, in occasione della Giornata nazionale contro il bullismo domenica 7 febbraio, presta la propria voce con una programmazione dedicata che raccoglie la costante attenzione verso questa problematica.
Già sabato 6 febbraio, su Radio1, sarà “Inviato Speciale” a dedicare la puntata in onda alle 8.30 ai temi del bullismo e della sicurezza in rete, mentre Radio3 alle 9.30 in “Uomini e Profeti” si occuperà del problema insieme allo psichiatra e psicoterapeuta Gustavo Pietropolli Charmet, lo scrittore Marco Balzano e Micaela Valentino, responsabile del Progetto “Con(n)essi” dei Salesiani per il Sociale. Su Rai1 sarà ItaliaSì!, alle 16.45, a riservare uno spazio all’approfondimento del tema mentre in serata, alle 21.10, sarà Rai Movie (canale 24) a offrire il film “Moonlight – Tre storie di vita” vincitore di tre Oscar nel 2017. Per la regia di Barry Jenkins, con Ashton Sanders, Naomie Harris, Janelle Monáe, la pellicola racconta la difficile vita di Chiron, giovane di Miami, fra infanzia e prima maturità. 
Domenica 7 febbraio si comincia con “Uno Mattina In Famiglia”, dalle 6.30 su Rai1. Alle 8.30 ci si sposterà su Rai Storia (canale 54) con “Il giorno e la Storia” (in replica alle 11.30, alle 14 e alle 20.10) che ripercorre l’origine dell’iniziativa della campagna nazionale ideata dal MIUR denominata “Il nodo blu contro il bullismo” e che vede gli studenti e le scuole italiane dire NO a tale piaga, attraverso iniziative e proposte didattiche. Alle 9.30, sempre su Rai Storia, andrà in onda il documentario “Amori di latta”, un viaggio alla scoperta del mondo degli adolescenti: il loro rapporto con la realtà, le loro emozioni, i primi amori, raccontato da Chiara Rapaccini, scrittrice, illustratrice e vignettista. A raccogliere il testimone sarà il film breve “La stanza – The room” che, in onda su Rai3 alle 10.05, sarà visibile in modalità lineare su RaiPlay con l’opzione dell’audiodescrizione realizzata da Rai Pubblica Utilità e nella versione VR (realtà virtuale) su Rai Cinema Channel VR. Diretto da Giuseppe Alessio Nuzzo, è una produzione Paradise Pictures con Rai Cinema, in associazione con An.tra.cine., un progetto transmediale al quale ha collaborato tra gli altri la Polizia di Stato. Nel cast Michele Placido e Nicoletta Romanoff. Racconta la vicenda di Andrea, costretta a cambiare casa, scuola e amici per una propria foto nuda apparsa in Rete. Perseguitata da un cyber-bullo, Andrea mediterà il suicidio. 
Sempre domenica 7 febbraio, alle 11, sarà Isoradio – il canale radiofonico Rai che trasmette 24 ore al giorno per viaggiare informati su tutta la rete stradale – nel contenitore “Traffico, Musica e Utilità Pubblica” a dedicare con Elena Carbonari uno spazio raccogliendo la testimonianza di una vittima di bullismo. A seguire Ivano Zoppi, segretario generale della Fondazione Carolina, l’Onlus, nata dopo la morte di Carolina Picchio che si suicidò nel 2013 dopo aver subito le molestie di un gruppo di bulli. Da lei ha preso il nome la prima legge in Europa contro il cyberbullismo. In chiusura il prof. Roberto Baldoni, vicedirettore del Dis (dipartimento delle informazioni per la sicurezza della presidenza del Consiglio) parlerà dei rischi della Rete, anche in un’ottica di sicurezza nazionale. Alle 15, si parlerà di bullismo su Rai2, a “Quelli che il calcio”, e su Radio3 dove “Zazà” si occuperà di bullismo e cyberbullismo con Luca Pisano, direttore dell’Osservatorio Cybercrime Sardegna sulle azioni di contrasto del fenomeno promosse nell’Isola. Ancora su Radio3, alle 19, la trasmissione “Il cinema alla radio”, con Dario Zonta, affronterà il tema parlando del film Carnage di Roman Polansky. Massimo l’impegno di Rai Ragazzi: su Rai Gulp (canale 42) andrà in onda più volte nel corso della giornata il corto animato “Babou”, dedicato all’inclusione in ambiente scolastico, e una clip di 3 minuti dal titolo “Meglio parlarne”, con i protagonisti di JAMS.
Ampio spazio alle iniziative legate alla Giornata contro il bullismo anche nell’informazione Rai. Oltre alla consueta copertura nelle edizioni di Tg1, Tg2 e Tg3, Rai News24 darà risalto alla ricorrenza, nel corso della giornata, con servizi e interviste, così come farà la Tgr nelle varie edizioni regionali. In particolare, la redazione di Bari si occuperà delle iniziative dell’Istituto Galilei-Costa di Lecce e del suo movimento antibullismo MA.BASTA, che ha ricevuto un riconoscimento dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
Lunedi 8 febbraio proseguirà per Rai Ragazzi, su Rai Gulp (canale 42), la messa in onda della serie, ambientata in un liceo, “POV – I primi anni” (dal lunedì al venerdì, alle 20.15) dove la lotta al bullismo è uno dei temi principali.  Su Rai2 alle 22.55 andrà in onda il film “Dolcissime”, diretto da Francesco Ghiaccio, interpretato tra gli altri da Valeria Solarino e Vinicio Marchioni. Racconta la storia di Mariagrazia, Chiara e Letizia, tre amiche inseparabili costrette a fare i conti ogni giorno con gli odiati chili di troppo, tra sguardi di disapprovazione dei compagni e risatine nei corridoi della scuola. 
Spazio alla Giornata anche sulle piattaforme digitali della Rai.
Il portale Rai Cultura propone lo Speciale di Rai Scuola “Il bullismo ti frega la vita”, realizzato con gli studenti dell’Istituto comprensivo Confalonieri-De Chirico di Roma e con il Laboratorio teatrale integrato Gabrielli, che hanno lavorato a una rappresentazione teatrale per raccontare come nasce e come si può contrastare questo fenomeno in allarmante crescita tra adolescenti e pre-adolescenti. Lo speciale verrà rilanciato sui social associati al portale. 
Su RaiPlay, oltre alla pubblicazione in esclusiva – domenica 7 febbraio – del film “La stanza – The room”, prodotto da Rai Cinema, sarà presente l’intervista a Nunzia Ciardi, Direttrice della Polizia Postale e delle Comunicazioni, realizzata dalla Direzione Rai per il Sociale e disponibile nella sezione Learning, nell’ambito di una playlist che affronta il tema del cyberbullismo attraverso formati e linguaggi diversi: dal cortometraggio “Revenge Room” co-prodotto da Rai e presentato alla Mostra del Cinema di Venezia, con Violante Placido e Alessio Boni, alla serie “Jams”, ai servizi di vari programmi da UnoMattina a Porta a Porta, al film italiano “Infernet”, che affronta il tema dell’uso dei social network da parte dei giovani. Una varietà di contenuti selezionati per raccontare le vittime, i bulli e le leggi che oggi cercano di arginare questo pericoloso fenomeno. I contenuti saranno promossi nella home page RaiPlay sia nella sezione “Da Non Perdere” sia nelle sezioni tematiche “Film”, “Teen” e “Learning”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...