TENNIS: Un mostruoso Jannik Sinner ha centrato la finale del Miami Open

Un mostruoso Jannik Sinner ha centrato la finale del “Miami Open”, primo ATP Masters 1000 stagionale, sui campi in cemento dell’impianto dell’Hard Rock Stadium in Florida.

In semifinale il campione di Sesto Pusteria, 19 anni, n.31 del ranking, ha battuto in rimonta per 57 64 64, dopo quasi due ore e mezza di gioco, lo spagnolo Roberto Bautista Agut, n.12 ATP, che nei quarti aveva eliminato il russo Daniil Medvedev.

“Sono in finale, è incredibile: sono davvero molto contento. La mia prima semifinale in un ‘1000’ è stata difficile da giocare. Lui è un tennista solidissimo: questa partita è stata una battaglia dura, ancora più di quella di due settimane fa. Aver vinto oggi vuol dire tanto per me. All’inizio eravamo entrambi un po’ tesi: non era facile giocare bene perché c’era parecchio vento. Ho cercato di servire meglio, di farlo muovere, di mischiare un po’ le carte e questa è stata la chiave. Alla fine ho sentito un po’ più di ritmo e mi sono detto di provare a dare il tutto per tutto. Ed è andata bene”, ha dichiarato Sinner che domenica 4 aprile, nella sua terza finale si giocherà il titolo con il polacco Hubert Hurkacz, n.37 ATP, che ha eliminato per 64 63 il russo Andrey Rublev.

Sinner è il quarto teenager ad approdare alla finale del Miami Open dopo Djokovic, Nadal ed Agassi.

di Francesca Monti

credit foto Miami Open

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...