A Speciale Tg1 l’inchiesta di Enrica Majo “Non è un paese per culle”

Il nostro paese ha il numero di nascite più basso tra tutti gli Stati Europei. Come noi solo la Spagna. E dai dati Istat 2020 arrivano le conferme: il declino risulta costante, in continuità con gli anni precedenti, e la pandemia ha dato il colpo di grazia: 746 mila morti e solo 404 mila nati.
L’inchiesta di Enrica Majo sulla denatalità in Italia, in onda domenica 2 maggio su Rai1 alle 23.40, analizza attraverso dati, interviste e testimonianze, l’entità del fenomeno che secondo alcuni esperti è “una grande questione rimossa”. Lo speciale approfondisce le cause che stanno portando l’Italia verso una strada senza ritorno ed esamina il confronto con gli altri paesi.
Le condizioni di vita delle giovani coppie italiane sono più critiche, si mettono al mondo figli in età più avanzata e quindi le donne in età fertile sono in numero minore, per non parlare del problema alquanto sottostimato dell’aumento dell’infertilità maschile.
Nel corso del tempo, inoltre, è cambiato il mondo del lavoro: sono aumentate le donne con una occupazione autonoma e accade che una gran parte di loro non abbia ancora una piena tutela di indennità di maternità. La pandemia ha reso poi il lavoro ancora più precario, tanto che molte rimandano la scelta di fare un figlio o sono costrette a rinunciarvi.
Non mancano però esempi di aziende virtuose: nello speciale anche le storie di dipendenti che sono state accompagnate durante la maternità con aiuti economici e di welfare familiare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...