Domenica 23 maggio, alle 12.20 su Rai1, “Linea Verde” sarà in Abruzzo, nella Riserva regionale e Oasi WWF Gole del Sagittario

Domenica 23 maggio, alle 12.20 su Rai1, “Linea Verde” porterà i telespettatori in Abruzzo, nella Riserva regionale e Oasi WWF Gole del Sagittario, luogo magico e suggestivo, attraversato da viaggiatori, santi, e grandi fotografi come Cartier-Bresson; rivendicato dai briganti, ma anche decantato da grandi poeti come Gabriele D’Annunzio che descriveva questi luoghi come “orribilmente belli!”. E proprio nelle gole formate nei millenni dal fiume Sagittario che Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini si uniranno alla transumanza “turistica” della mandria di Nunzio Marcelli, incontrando personaggi come l’antropologo Aurelio Manzi e l’etnobotanico Enzo Presutti. Questa sarà l’occasione per capire, da vari punti di vista, cosa ha rappresentato e continua a rappresentare un rituale antico e immutato come quello del cammino che ogni anno i pastori compiono in armonia con pecore e capre, lungo le gole e sugli alti pascoli. E grazie a questo cammino si raggiungerà il lago di San Domenico, a Villalago, per incontrare lo scienziato del Cnr Valerio Rossi Albertini e andare alla scoperta del mondo delle piante, spesso più evolute di noi al punto che le più avanzate tecnologie ne traggono ispirazione. Peppone Calabrese inizierà invece il suo viaggio domenicale da Scanno, dove incontrerà Ilario e i suoi figli pasticceri che lo delizieranno con prodotti tipici per poi spostarsi a San Liborio, frazione di 16 anime, dove vivono le uniche due ‘pastore’ della zona, Ylenia e sua madre Ilaria, produttrici di formaggi vaccini.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...