La Partita del Cuore 2021 – Gianluca Pecchini: “Querelerò Aurora e Ciro”

Dopo le dimissioni dalla carica di direttore generale della Nazionale Cantanti, in seguito alla vicenda accaduta nel corso della cena al J Hotel alla vigilia della Partita del Cuore 2021 con Aurora Leone e Ciro Prillo dei The Jackal, Gianluca Pecchini ha annunciato che querelerà i due attori e ha raccontato la sua versione dei fatti in un’intervista a Tpi: “Si dovevano sfidare la Nazionale Cantanti, per cui gli inviti li faccio io, contro quella Campioni per la Ricerca, per cui gli inviti li fa la Fondazione Piemontese per la Ricerca contro il cancro, di cui è presidentessa Allegra Agnelli. Vado a controllare la sala dell’hotel di Torino destinato all’accoglienza degli artisti. Quel giorno c’erano i cantanti, il giorno dopo arrivavano i Campioni per la Ricerca. Vedo due persone che non conosco perché non le avevo invitate io: Ciro e Aurora. Di questo mi assumo la colpa: non sapevo chi fossero, forse da lì è scattato il reato di lesa maestà. Ho detto: ‘Questo è il tavolo della Nazionale Cantanti, vi potete mettere a un altro tavolo?’. Un tavolo che era a un metro eh, non chissà dove. Ci sono delle piccole regole, dei riti, non so come li vogliamo chiamare. Da sempre la sera prima della partita la squadra è al tavolo insieme, prepara la partita con l’allenatore. Sono cantanti, ma in quell’occasione si sentono calciatori, siamo tutti un po’ bambini a volte. Non so se questo può essere percepito come un rito da trogloditi, ma è così per tutte le squadre alla vigilia di una partita. Io sono uno ruvido a volte, ma non so manco cosa vuol dire essere sessista. Ho vissuto 40 anni mantenendo equilibri delicati in questo settore, ascoltando le esigenze di tutti. La moglie di Ramazzotti o di Mogol e di altri sono sempre state a un altro tavolo, ma non c’entra nulla il sessismo, semplicemente non giocavano il giorno dopo e stavano tra di loro a parlare d’altro. Quello che mi dispiace di più è che in un attimo si dimentichi l’impegno della Nazionale Cantanti per le donne e tante cause giuste che riguardano le donne”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...