Arriva in libreria l’8 giugno “Nata sotto una buona stella” di Gessica Notaro

Arriva in libreria l’8 giugno “Nata sotto una buona stella” (Mondadori) di Gessica Notaro. La dipendenza affettiva spesso affonda le sue radici nei nostri punti più fragili, ci costringe a vivere come equilibristi che lottano contro il terrore di rimanere al fianco del proprio carnefice da una parte e, dall’altra, con quello egualmente spaventoso di rimanere soli. È ciò che è accaduto a Gessica. Ad appena vent’anni perde il padre. L’anno successivo, il fratello. Dopo il lutto, il dolore, il pianto, le crisi di panico, quando è convinta di aver finalmente trovato il modo di sopravvivere, ecco materializzarsi nella sua vita un uomo che sembra perfetto. È di una bellezza abbagliante: mulatto, occhi verdi, riccioli biondi, viso angelico su un corpo statuario. Quando entra in una stanza la contamina con la sua allegria. Come se fosse vittima di un incantesimo, Gessica decide all’istante che si prenderà cura di lui, che lo accoglierà, che sarà per lui famiglia. Potrebbe sembrare l’inizio di una romantica storia d’amore. In realtà, per Gessica inizia un nuovo calvario che porta allo stalking, fino a culminare in un’aggressione di inaudita violenza.

Il 10 gennaio 2017, a sei anni esatti dalla morte del fratello, viene ferita al volto con l’acido. È sfigurata, non è possibile sapere se vedrà ancora dall’occhio sinistro, che deve tenere coperto. È allora che indossa per la prima volta una benda, nera come quella dei pirati, ma tempestata di glitter. Secondo Gessica siamo noi a scegliere come guardare il mondo: anche quando tutto sembra nero, possiamo decidere di cercare le lucciole. Quando ancora è ricoverata in ospedale, infatti, pensa già a come rialzarsi, a come sfruttare la sua popolarità per aiutare altre vittime di manipolazione e di violenza.

Nata sotto una buona stella racconta la storia di una donna uscita più forte e più bella dall’inferno di una relazione con un manipolatore mascherata da amore, grazie a nuove consapevolezze. “Nulla è mai perduto finché riusciamo a credere fermamente nei nostri sogni e a rimanere saldi nella fede. È di questo che sono fatti i miracoli. È di questo che siamo fatti noi”.

Gessica Notaro (Rimini, 1989) nel 2017 è stata aggredita con l’acido dall’ex fidanzato, condannato in Cassazione a oltre quindici anni di carcere. Cantante e modella, negli anni Duemila ha preso parte a diverse trasmissioni televisive (“Quelli che il calcio…”, “Ciao Darwin”, “Miss Italia” fra le altre), prima di scegliere di dedicarsi unicamente al canto e all’addestramento di mammiferi marini. Nel 2018 ha partecipato a “Ballando con le stelle”, classificandosi terza. Oggi lavora per e con le donne vittime di violenza.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...