GIOCHI PARALIMPICI TOKYO 2020 – Giusy Versace: “Da questa speciale edizione dobbiamo cogliere l’occasione di celebrare lo sport e la vita”. Nel suo messaggio un in bocca al lupo agli azzurri e un pensiero rivolto al popolo afghano

Si aprono i Giochi della XVI Paralimpiade di Tokyo 2020 e arriva il messaggio d’auguri di Giusy Versace, atleta paralimpica specialista dei 100, 200 e 400 nell’atletica leggera e detentrice di 11 titoli italiani, oggi Deputata della Repubblica Italiana, con incarichi nei dipartimenti di Pari Opportunità, Disabilità e Sport.

“Finalmente, dopo un ulteriore anno di attesa che ci ha tenuto con il fiato sospeso, oggi si è aperto il sipario sulla XVI edizione dei Giochi Paralimpici estivi di Tokyo 2020.

Dopo gli storici traguardi raggiunti dalla nostra delegazione olimpica nelle scorse settimane, siamo pronti a tifare per i nostri azzurri paralimpici giunti in Giappone con il corteo più numeroso di sempre: 115 atleti tra i quali prevale, per la prima volta, il numero delle donne presenti. Tra le novità di questi Giochi ci sarà il badminton e il taekwondo, e per la prima volta il team italiano del sitting volley femminile.

Da atleta ho gareggiato a numerosi meeting internazionali, segnato diversi record nazionali che portano ancora il mio nome, vinto un argento e un bronzo agli Europei, ma l’adrenalina e l’emozione che si prova ad una Paralimpiade non ha eguali. Ho avuto l’onore e la soddisfazione di partecipare ai Giochi di Rio nel 2016 e porto ancora nel cuore brividi ed emozioni uniche, comprendo quindi l’adrenalina che accompagna queste ore di debutto.

Per molti ragazzi lo sport paralimpico non è solo occasione di riscatto, è anche prezioso strumento educativo e di inclusione sociale, tutti valori promossi anche dal Comitato Paralimpico Internazionale (ICP).

Siamo 1,3 miliardi di persone con disabilità in tutto il mondo (il 15% della popolazione mondiale), ma c’è ancora molto da fare per una reale inclusione, ecco perché serve continuare a promuovere e garantire i diritti delle persone con disabilità già riconosciuti dalla Convenzione ONU del 2006 che allo sport ha dedicato un intero articolo.

Ai Giochi di Tokyo ci sarà spazio anche per lanciare un messaggio di vicinanza e solidarietà al popolo afghano e ai suoi atleti, costretti a rinunciare ai Giochi, con la bandiera afghana che, comunque, hanno sfilato alla Cerimonia d’apertura.

Da questa speciale edizione, dobbiamo cogliere l’occasione di celebrare lo sport e la vita. Dietro ogni atleta c’è una storia che merita di essere raccontata perché sia da stimolo per altri. Prepariamoci quindi a tifare i nostri azzurri che sono lì a rappresentare il nostro meraviglioso Paese.

Al presidente Pancalli, al Comitato Italiano Paralimpico, a tutti i miei amici e atleti della delegazione italiana, il nostro più grande ed emozionato ‘In bocca al lupo’”, conclude Versace.

Nella foto di Uvelli, Giusy sul podio degli Europei di Grosseto 2016

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...