Video intervista con Deborah Iurato: “Avevo il desiderio di rivivere quei brani che hanno segnato il mio mondo musicale”

“Live Set – Groove Factory” è il nuovo ep di Deborah Iurato, disponibile sulle piattaforme digitali. L’artista si cimenta in una veste inedita nella quale interpreta, con la sua straordinaria voce, le più belle canzoni Soul e R&B di icone internazionali come Whitney Houston, Aretha Franklin, Tina Turner, Annie Lennox, Etta James.

Per l’occasione, è stato creato un contest sulla pagina Instagram della cantante dove sono stati scelti dieci fan che hanno avuto l’opportunità di assistere alle registrazioni del live in studio che si è svolto lo scorso 10 aprile al Groove Factory di Bologna, all’interno del quale è stata allestita un’ambientazione intima che ricorda il salotto di un appartamento con luci, lampade, tappeti, piante, cuscini.

Qui la nostra video intervista con Deborah Iurato: 

Deborah, hai pubblicato l’Ep “Live set – Groove Factory”, com’è nato questo progetto?

“E’ nato con l’idea di un live che porterò quest’estate in tour. Avevo il desiderio di rivivere i pezzi che hanno segnato un po’ il mio mondo musicale. Sono nata e cresciuta con brani soul e r’n’b, con la musica di Aretha Franklin, Whitney Houston, Tina Tuner, e volevo ricreare qualcosa che ci riportasse al passato”.

Come hai scelto i brani?

“Li ho scelti in base a quello che ascoltavo da piccola, che cantavo nei concorsi, è un percorso che ho fatto anche all’interno di programmi come Amici e Tale e Quale Show. Ho la percezione che, dopo questi due anni di pandemia, la gente abbia voglia di divertirsi, di tornare a cantare, a ballare. Come non farlo con le hits storiche che ricordiamo e conosciamo?”.

Attraverso un contest sono stati sorteggiati dieci fan che hanno assistito alle registrazioni in studio del progetto. Com’è andata?

“L’idea è nata per la stessa voglia di cantare live davanti alle persone che mi hanno sempre seguita e sostenuta. Avrei voluto tutti i miei fan ma non era possibile, così ho sorteggiato dieci di loro ed è stata un’emozione indescrivibile vederli fisicamente dopo due anni di stop. Fa un altro effetto rispetto a sentirsi via social. Ero ansiosa di rincontrarli e super emozionata per poterli riabbracciare. Ci siamo divertiti tanto. Per loro è stata un altro tipo di esperienza, un live in studio con una formazione diversa. I ragazzi di Groove Factory sono super simpatici e la location ha preso la forma che volevo, con questo stile un po’ londinese, con lucine, tappeti, piante”.

_DSF0444

credit foto Edeluigi

Cosa puoi anticiparci riguardo i live che ti vedranno quest’estate in giro per l’Italia?

“Il progetto nasce per portare live questo genere musicale. Ci sarà da divertirsi, con super hits del passato delle grandi cantanti soul e r’n’b e non vedo l’ora di tornare sul palco e cantare con il pubblico”.

Nel 2018 hai interpretato la sigla italiana della serie “Heidi Bienvenida”. E’ un’esperienza che ti piacerebbe ripetere, magari cantando la colonna sonora di un film o di una fiction?

“Sì, mi piacerebbe tantissimo interpretare una colonna sonora. “Heidi Bienvenida” è stata una bella opportunità anche per scoprire un mondo lontano dalla musica pop. E’ stato divertente poter cantare qualcosa che coinvolgesse anche i bambini”.

Un sogno nel cassetto…

“Vorrei provare a partecipare al Festival di Sanremo da sola ma anche poter fare qualcosa all’estero. A me piace godere quello che mi accade giorno per giorno e gli ultimi due anni hanno rafforzato questa idea”.

_DSF9638

credit foto Edeluigi

A proposito di Sanremo, è stato pubblicato pochi giorni fa il regolamento per l’edizione 2023. Ci hai fatto un pensiero?

“Chissà, magari sì (sorride)”.

Hai collaborato con artisti diversi, da Fiorella Mannoia a Giovanni Caccamo e Moreno. Un artista italiano e uno internazionale con cui ti piacerebbe lavorare…

“Ce ne sono diversi. Per quanto riguarda gli italiani mi piace Blanco per come scrive, per quello che dice, per quell’idea fresca di raccontare la quotidianità, le sue sensazioni ed emozioni. Io però sono nata e cresciuta con le canzoni di Laura Pausini quindi mi piacerebbe molto duettare con lei. A livello internazionale, se dobbiamo sognare in grande, le due artiste che amo di più sono Miley Cyrus e Dua Lipa”.

di Francesca Monti

credit foto EdeLuigi

Grazie a Valentina Seneci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...