Alla vigilia del trentennale della strage di mafia di Via D’Amelio lo Speciale Tg1 “Rita Atria, la settima vittima”

Alla vigilia del trentennale della strage di mafia di Via D’Amelio lo Speciale Tg1 “Rita Atria, la settima vittima”, firmato da Giovanna Cucè e in onda domenica 17 luglio alle 23.30 su Rai 1, ricostruisce il dramma di Rita Atria testimone di giustizia. Rita aveva soltanto 17 anni e aveva deciso di collaborare con i magistrati dopo la morte del padre e del fratello in una faida mafiosa, proprio per la fiducia che riponeva nei riguardi del giudice Borsellino. L’omicidio del giudice e della sua scorta, però, avvenuto soltanto 57 giorni dopo la strage di Capaci, distrusse definitivamente la volontà di Rita. La giovane, ufficialmente suicida, morì lanciandosi dal settimo piano di un palazzo nel quartiere Tuscolano a Roma il 26 luglio del 1992 a una settimana dall’attentato di via d’Amelio.
Nello Speciale un’intervista esclusiva alla sorella di Rita, Anna Maria Atria, e poi documenti inediti e immagini che riporteranno il telespettatore alla faida che tra gli anni Ottanta e Novanta insanguinò Partanna, parte di quel mandamento che nella valle del Belice faceva capo alla famiglia mafiosa dei Messina Denaro. Una storia che prenderà forma anche su rainews.it grazie ad un longform pensato per il web e su RaiPlay.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...