L’autobiografia di Giusy Versace “Con la testa e con il cuore si va ovunque” è sbarcata a New York

Giusy Versace ha fatto breccia nel cuore della comunità italiana che vive a New York. L’appassionante storia della sua “seconda vita”, quella iniziata sulla Salerno-Reggio Calabria il 22 agosto del 2005 quando l’allora ventottenne calabrese perse entrambe le gambe in seguito ad un incidente stradale e raccontata in un bestseller edito dalla Mondadori nel 2013, è stata al centro di un incontro organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di New York, nella sede di Park Avenue, condotto dal suo direttore Fabio Finotti e alla presenza anche del Console Generale a New York Fabrizio di Michele.

Due intense ore di conversazione, durante le quali Giusy è riuscita a commuovere e a commuoversi nel ricordare i momenti più bui e difficili dei primi mesi dopo l’incidente, e quelli più lieti legati alla sua rinascita, alle prime vittorie sulle piste di atletica leggera, alla partecipazione ai Giochi Paralimpici di Rio, alla vittoria di Ballando Con le Stelle e poi ancora alla conduzione della Domenica Sportiva e, infine, l’ingresso in Parlamento. Un appassionato inno alla vita, un monito a non arrendersi mai e a cercare nuove opportunità nelle difficoltà, che ha strappato lunghi applausi e qualche lacrima da parte del numeroso pubblico presente.

foto 2 (1)

Giusy Versace assieme al presidente della IASF Alessandro Pinto

Sempre nella stessa sede, la serata è poi proseguita con una cena benefica a favore della Disabili No Limits, l’associazione fondata proprio dalla Versace nel 2011, e organizzata dall’Italian American Sport Foundation. Nel corso della serata Alessandro Pinto, Founder and President della IASF, ha consegnato gli Awards 2022 della Fondazione ai supporters della serata, persone che hanno creduto e sostenuto l’iniziativa sin dall’inizio. Sono stati premiati Stefano Versace (nessuna parentela con Giusy), CEO della Konos gelati; Matt Rizzetta, President & Founder del North Six Group; Al DiGuido, Publisher & CEO di America Domani; Fabio Finotti, Direttore dell’IIC di NY (Istituto Italiano di Cultura di NY) con speciale menzione al personale dell’Istituto e in particolare a Malina Mannarino per la particolare attenzione e la cordiale collaborazione offerta all’evento.

“Ci tengo a ringraziare Alessandro Pinto e la IASF per aver voluto organizzare quest’evento a sostegno della mia associazione – racconta Giusy Versace – nonostante i numerosi ostacoli incontrati nell’ultimo anno e mezzo dovuti alla pandemia e che li ha costretti a spostare la data per ben due volte. Il risultato non era scontato ed ho trovato una speciale e cordiale accoglienza non solo nel pubblico presente, ma anche e soprattutto dall’IIC e dal Consolato Italiano a New York, che non hanno fatto mancare il proprio supporto alla causa e per questo gli sono davvero grata. E’ stata un’occasione preziosa che ha arricchito anche me permettendomi di incontrare personalmente il presidente della Fondazione Sons of Italy in America Joseph Sciame, della cui associazione (OSDIA – Ordine Figli e delle figlie d’Italia in America) sono stata nominata anche socia onoraria nel 2021.

Il tour newyorkese che ha visto, tra l’altro, anche la partecipazione di Giusy Versace come testimonial alla Italy Run (la corsa al Central Park promossa dal Consolato Italiano e dal NY Road Runners Club) è stato organizzato dall’Italian American Sport Foundation.

In copertina Giusy Versace durante la presentazione del libro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...