Aspettando la Notte di San Lorenzo un esperto racconta le stelle, Chiara Luppi canta le più belle canzoni d’amore dedicate alle donne

Aspettando la notte di San Lorenzo tra natura, l’inebriante profumo della lavanda e la visita al suo labirinto a partire dalle 18, giovedì 4 agosto inizio spettacolo ore 20.30, prima e dopo il concerto Gianantonio Milani responsabile sezione comete Unione Astrofili italiani ci insegnerà a guardare le stelle.

“Se esprimi un desiderio è perché vedi cadere una stella, se vedi cadere una stella è perché stai guardando il cielo, se stai guardando il cielo è perché credi ancora in qualcosa”. Bob Marley

Una serata tra natura, lavanda, cavalli, l’amore delle donne, la musica e le stelle. Un racconto in cui il fil rouge sono le più belle canzoni d’amore dedicate alle donne, magistralmente interpretate da Chiara Luppi con Gianluca Carollo alla tromba, Ivan Zuccarato al piano e tastiere, Davide Pezzin al basso e Davide Devito alla batteria. Un viaggio da Domenico Modugno a Paola Cortellesi, a Chiara Luppi, passando attraverso un mondo d’amore proveniente da tutto il pianeta: “Molti uomini importanti hanno speso parole profonde per descrivere le donne – racconta Chiara Luppi – a me piace ricordarne uno in particolare Groucho Marx un comico  che disse: “Gli uomini sono donne che non ce l’hanno fatta.” E secondo me ci ha preso, perché se è vero che essere donna è bellissimo è vero anche che è molto difficile e che ci sono cose che non potete chiederci….”. Quella sera però possiamo chiedere tutto sulle stelle. Prima e dopo il concerto infatti Gianantonio Milani responsabile sezione comete Unione Astrofili italiani, insegnerà come guardare le stelle.

ll labirinto

Il labirinto di lavanda più grande d’Italia trae ispirazione dal cammino che i  Cavalieri templari percorrevano per entrare nell’Ordine. I labirinti erano in antichità dei percorsi iniziatici: chi entrava sapeva che ne sarebbe uscito trasformato e pronto ad intraprendere una nuova vita con nuove potenzialità da esprimere. Il disegno che la lavanda riproduce è stato ideato su immagine del labirinto di Notre Dame di Chartres che i Templari usavano pd esibirsi er entrare nell’Ordine. Il significato simbolico è molto importante rappresenta  la via maestra per raggiungere i propri ideali, il centro, e sviluppare i propri talenti, il percorso, proseguendo sempre con tenacia e pazienza superando le difficoltà e le deviazioni che la vita pone. Proseguire con fiducia nel cammino è la chiave per arrivare al centro e realizzare ciò che darà il senso desiderato alla nostra vita.

La lavanda

E’ una delle piante più antiche conosciuta per le moltissime proprietà benefiche. Attualmenter è utilizzata frequentemente perché aiuta il rilassamento concilia il sonno e previene l’insorgere di emicranie. Deve il suo nome dal gerundio lavando grazie al potere di detergere in profondotà e al poter antibatterico che da sempre le viene attribuito.

I cavalli

Vivono nella maniera più vicina possibile alle loro esigenze, organizzati in piccoli gruppi un po’ come accade in natura per permettere loro un alto livello di socialità tra loro e con le persone.

Il biglietto comprende a partire dalle ore 18 visita al labirinto di lavanda e serata musicale

Aree ristoro per tutta la durata dell’evento con tavoli e posti a sedere.

In caso di maltempo lo spettacolo sarà rinviato.

Info a info@vaoltre.it

I posti sono limitati

329 2253700

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-chiara-luppi-woman-in-love-391948337027

Evento in collaborazione con AAE Associazione Astronomica Euganea

Con il patrocinio del comune di Bovolenta

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...