A Pergola la sesta edizione di Blooming, festival di arti numeriche e culture digitali

Torna Blooming, il festival dedicato alla promozione delle espressioni artistiche di ricerca nel campo della cultura digitale, della musica e delle arti elettroniche.

Venerdì 9 e sabato 10 settembre 2022 la manifestazione ospiterà artisti e studi creativi internazionali con installazioni, videoproiezioni e performance all’interno di location uniche e rare nel centro storico di Pergola, in provincia di Pesaro Urbino.

Per il sesto anno consecutivo, uno dei Borghi più belli d’Italia accoglierà sperimentazioni sensoriali, ambienti immersivi e performance coinvolgenti che contribuiranno a valorizzare il patrimonio storico ed architettonico della città.

Blooming, grazie al format che coniuga location suggestive e contenuti spettacolari, si conferma una piattaforma unica nel panorama italiano degli eventi legati alle arti digitali. Saranno presenti alcuni dei più importanti e riconosciuti artisti internazionali del settore; sarà dato largo spazio all’immagine, con video spettacolari, installazioni e proiezioni interattive, e non mancheranno live performances dal carattere ipnotico.

Sabrina Ratté (CAN) presenta Floralia, una magnifica serie di video digitali che rielaborano un ecosistema artificiale, un archivio virtuale di specie vegetali estinte. L’opera è stata esposta al Centre Pompidou ed è entrata nelle collezioni del Musée d’Art Contemporain de Montréal.

Gli svizzeri Cod.Act presenteranno πTon/2, un’installazione cinetica e sonora che si muove in modo imprevedibile nello spazio, producendo suoni diversi a seconda del ritmo del movimento. Il duo ha all’attivo numerose partecipazioni internazionali, premi e menzioni speciali. Per il secondo anno consecutivo Blooming ottiene il supporto di ProHelvetia – Fondazione Svizzera per la cultura, per favorire la partecipazione di artisti svizzeri alla manifestazione.

Il panorama italiano è rappresentato da artisti e studi creativi da tutto il territorio nazionale, attivi a livello internazionale. Studio Aira!, collettivo romano attivo da decenni nel campo della creatività digitale, ha ideato un intervento site-specific in realtà aumentata per la Chiesa di Santa Maria delle Tinte, fruibile con smartphone. Christian Rizzuti, residente a Barcellona dove insegna Design, presenterà Amnèsia, una suggestiva installazione interattiva con videoproiezioni laser e una componente sonora del sound artist spagnolo Juliàn Alvarez. Roberto Fusco, che vive e lavora a Helsinki, presenterà Ossa, una videoproiezione interattiva che muta e si intensifica in base all’interferenza del pubblico. Davide Carbone presenta un’installazione luminosa ambientale, anch’essa interattiva, in una delle suggestive cantine del centro storico. Nesso e Gianclaudio H Moniri saranno i protagonisti di due performance audio/video dal vivo, il primo nella serata di venerdì 9 con uno show di live coding, il secondo nella serata di sabato 10 con il progetto Plaster, realizzato in collaborazione con Franz Rosati.

Il foyer del Teatro comunale Angel dal Foco ospiterà una selezione di progetti degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Urbino, a cura di Marcello Signorile, tra cui un videogame attivabile con qrcode e videoinstallazioni.

Non mancherà l’atteso appuntamento a cura di Alberto Formica – Bad clipping, in cui adulti e ragazzi possono fare esperienze tematiche in realtà virtuale e aumentata.

Numerose le proposte da tutto il mondo tramite la call for projects #bloomingyou per progetti da presentare durante il festival.

Venerdì 9 settembre, Simona Lisi (cinematica Festival) e Paolo Bragaglia (Acusmatiq) presenteranno in un talk pubblico il I Corso di perfezionamento “Nuove tecnologie per la performance. Corporeità e spazio scenico”, promosso da Cinematica Festival e Acusmatiq all’interno dell’Università Politecnica delle Marche – DICEA Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Architettura.

Sempre venerdì 9, alle ore 16:00, si terrà un workshop di live coding con Nesso, mentre la sessione educational dedicata ai più piccoli si svolgerà sabato 10 con il workshop per bambini organizzato dal CoderDojo Fano (FareCentro, Umanesimo Artificiale e MeMo Mediateca Montanari).

Blooming Festival è un progetto di Palazzo Bruschi, associazione di promozione sociale con sede a Pergola, che ha come scopi principali quello di organizzare eventi culturali e favorire gli scambi che sono più che mai necessari tra idee e le opere, artisti, professionisti e pubblico.

La direzione artistica del festival è a cura di Quiet Ensemble, studio creativo di punta nel panorama delle arti visive e new media in Italia.

Partner: Umanesimo Artificiale (Fano, PU)

Il festival si svolge con il sostegno e il patrocinio della Regione Marche e del Comune di Pergola, della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro e Urbino, di Prohelvetia – Fondazione Svizzera per la cultura.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...