“A Sua immagine”: il sogno e il coraggio della piccola Giulia

La storia di una bambina e di come sua madre ne tenga vivi memoria e desideri aiutando altri giovanissimi malati. Sabato 12 novembre, alle 16.00 su Rai 1, nuovo appuntamento con “A Sua immagine”, il programma di approfondimento religioso di Rai Cultura condotto da Lorena Bianchetti. 
Giulia, una bambina solare, sempre con il sorriso: una vita tranquilla, gioiosa, vissuta con i genitori, il fratellino, i nonni. L’amore per Gesù e la Madonnina, Giulia lo sente sin da piccolissima e sarà proprio quello a farla reagire in maniera sorprendente alla inaspettata malattia che la porterà via a soli dieci anni. Giulia ha  contagiato con il suo sorriso tante persone. Lorena Bianchetti incontra Eleonora, la mamma di Giulia, che racconta svariati episodi della breve vita della bambina, mostrando di aver accettato la separazione fisica dalla figlia, credendo che la vita eterna vince sulla morte. Eleonora testimonia anche l’impegno odierno e concreto di realizzare il sogno di Giulia: donare ai bambini come lei, malati o no, un sorriso attraverso giochi, libri, indumenti ed anche servizi e beni materiali che possano aiutarli a combattere le loro battaglie.
In “Le Ragioni della Speranza”, poi, monsignor Dario Viganò incontra un incredibile e poliedrico artista: Alessandro Quarta. Conosciuto come il violinista rock, la Cnn lo ha definito un Musical genius. Premiato nel 2017 come “Migliore Eccellenza Italiana nel Mondo” per la musica, con il suo violino è capace di regalare emozioni uniche. Partito dalla Puglia, in oltre 30 anni di carriera ha lavorato sotto la guida di numerosi maestri: M. Postropovich, M.W. Chung, Zubin Meta e collaborato con artisti come Roberto Bolle, il Volo e James Taylor. Alessandro racconta della passione per il violino nata quando era molto piccolo, dei sacrifici, della determinazione, ma anche dei momenti difficili come la scoperta di un tumore che rischiava di compromettere per sempre la sua vita.

Rispondi