L’intero Cda della Juventus si è dimesso

Nella serata del 28 novembre l’intero Cda della Juventus si è dimesso. La decisione, arrivata dopo una lunga riunione alla Continassa e presa all’unanimità, deriva dal coinvolgimento nell’indagine Prisma per falso in bilancio e dalle contestazioni della Consob.

Andrea Agnelli lascia dunque la presidenza della società bianconera dopo 12 anni, in cui ha vinto nove scudetti consecutivi e un totale di 18 trofei, mettendo a segno grandi colpi di mercato come l’ingaggio di Cristiano Ronaldo.

Quest’anno la Juventus si è trovata in difficoltà sia sul campo, con l’eliminazione ai gironi di Champions League e un campionato al momento non esaltante, sia in materia finanziaria, con una perdita di 253 milioni.

Nel frattempo è stato nominato direttore generale Maurizio Scanavino, mentre il 18 gennaio 2023 si terrà l’assemblea degli azionisti che dovrà approvare il nuovo cda. Per la presidenza si fa il nome di Gianluca Ferrero, commercialista, revisore e amministratore di varie società.

credit foto twitter Juventus FC

Rispondi