Immagini sul gioco d’azzardo: dalla roulette e il poker alle slots online

I primi giochi d’azzardo sono apparsi ai tempi dell’Antica Roma. I giochi, anche i più semplici, divennero subito popolari sia tra gli aristocratici che tra la gente comune. Pertanto, non c’è nulla di sorprendente nel fatto che gli artisti abbiano iniziato a rappresentare il tema del gioco d’azzardo nei loro dipinti un paio di migliaia di anni fa. Esiste un numero enorme di opere d’arte dedicate al poker, alla roulette, in generale, alla permanenza in un classico casinò terrestre, così come alle moderne interpretazioni dell’intrattenimento, tra cui la rappresentazione delle slots online. Consideriamo più in dettaglio come le fonti di diverse epoche hanno trasmesso nei loro dipinti la vita di gioco d’azzardo del loro tempo.

Ruota della Dea Fortuna di artista sconosciuto dell’antichità

Questa immagine-simbolo, come dicono gli storici, è la più antica. È dedicata all’antica dea greca della fortuna, la Fortuna. L’antico artista, il cui nome ovviamente si perde negli annali della storia, ha raffigurato la Fortuna che fa girare la Ruota della Vita, su un lato della quale si trova un uomo povero e sull’altro un uomo ricco. Gli esperti ritengono che questo simbolo non solo riveli un evidente significato filosofico, ma sia anche il primo a riflettere il significato della roulette.

“I giocatori di carte” e “I giocatori d’azzardo” di Mathieu Le Nain

Dipinto all’inizio del XVII secolo, il quadro di Mathieu Le Nain “I giocatori di carte” è ora esposto al Museo Granet di Aix-en-Provence. L’opera è andata a rimpinguare il salvadanaio dei capolavori mondiali, e questo non solo per la bellezza della rappresentazione. Il fatto è che in quell’epoca l’intrattenimento con le carte era fortemente condannato dalla Chiesa. La tela è “satura” di toni scuri, che trasmettono l’atmosfera di tensione e disordine dei pensieri dei protagonisti, nonché il tumulto di tutto ciò che accade nella stanza.

Il secondo dipinto dello stesso artista, dedicato all’intrattenimento del gioco d’azzardo, si chiama “Gamblers”. Nel realizzarlo, l’autore ha cercato di trasmettere il più possibile l’atmosfera stessa della casa da gioco. Uno dei giocatori di carte è assolutamente calmo, l’altro è teso. Sui volti dei personaggi è così fortemente “leggibile” quali carte hanno ricevuto quando sono state distribuite che, se giocassero a poker con giocatori moderni, fallirebbero sicuramente.

“I giocatori di carte” di Paul Cezanne

Non si tratta di un solo quadro, ma di ben cinque, scritti nell’arco di 6 anni. L’artista non ha cercato di abbellire la vita della gente comune, che non era estranea al gioco d’azzardo. Le tele raffigurano semplici contadini. È sorprendente che a prima vista i quadri sembrino piuttosto ordinari, ma vale la pena osservarli più a lungo per scoprire che ognuno dei personaggi è impegnato nei propri affari. Uno, ad esempio, cerca di imbrogliare, il secondo osserva attentamente ciò che accade e il terzo riposa serenamente, rallegrandosi della sua vincita.

“Cani che giocano a poker” di Cassius Marcellus Coolidge

Questo dipinto dell’artista americano, realizzato più di cento anni fa, viene ancora utilizzato dalle sale da poker per pubblicizzare i propri servizi. La particolarità della tela è che al tavolo da poker non siedono affatto persone, ma animali. In questo modo, l’artista non solo ha espresso il suo amore per gli animali a quattro zampe, ma ha anche mostrato quanto siano diversi gli appassionati del gioco d’azzardo. Tutti loro hanno ricchezza, abilità, esperienza diverse, ma sono certamente uniti da una cosa: il desiderio di vincere.

“La regina delle slot machine” di Shelly Wilkerson

È possibile incontrare artisti nei dipinti non solo di roulette e giochi di carte, ma anche di slots online. È chiaro che questa è già un’arte moderna, che ha caratteristiche proprie. Un esempio vivido di quadro dedicato alle slots online è “La regina delle slot machine”. È stato dipinto da Shelly Wilkerson nel 2011. Non si può dire che l’insolita tela dedicata alle slots online sia stata apprezzata da tutti i maggiori esperti, ma su Internet è diventata rapidamente popolare e ha portato ampia fama a una donna.

Rispondi