La seconda puntata di ‘Vittime collaterali’, condotto da Emma D’Aquino, in onda lunedì 8 maggio alle 23.40 su Rai 1, sarà dedicata agli “orfani speciali”

La seconda puntata di ‘Vittime collaterali’, settimanale di approfondimento condotto da Emma D’Aquino, in onda lunedì 8 maggio alle 23.40 su Rai 1, sarà dedicata agli “orfani speciali”. Ma chi sono gli orfani speciali, di cosa sono vittime e quanto hanno lottato per ritrovare una vita normale? Sono uomini e donne che hanno perso la madre per mano della violenza del padre, un padre assassino detenuto, o morto suicida dopo l’omicidio, e che spesso sono stati lasciati completamente soli. “Un dolore pazzesco che non passa, il vuoto ti divora, ti manca la terra sotto i piedi. Pensi di farcela, ma ti rendi conto che da solo non puoi.” Sono le parole della prima drammatica testimonianza raccolta in studio da Emma D’Aquino, quella di Giuseppe Delmonte, che nel 1997 ha perso la madre, uccisa dell’uomo dal quale viveva separata, il padre di Giuseppe che allora aveva solo 18 anni.
E poi la storia di Adriana Formicola, madre di Stefania brutalmente uccisa dal marito che l’aveva più volte minacciata. Adriana da un giorno all’altro si è ritrovata madre dei suoi nipotini, che cresce insieme a suo marito Luigi, gravemente malato di cuore. In studio anche la senatrice Valeria Valente che è stata presidente della ‘Commissione di inchiesta sul femminicidio’, che spiegherà il difficile percorso della legge per ottenere lo status di orfano speciale ma anche i progressi fatti in questi ultimi anni. Attraverso filmati, ricostruzioni, testimonianze, Emma D’Aquino e i suoi ospiti porteranno lo spettatore in un mondo poco esplorato e poco raccontato, mettendo al centro chi spesso non ha avuto voce.

Rispondi