Questa sera su Rai 1 alle 21,30 appuntamento con “Superquark”: “Occhio alla spia” dedicato all’Amicizia

Contare sui propri amici per riuscire a sopravvivere non è certo una prerogativa degli esseri umani. Anche gli animali devono fare spesso affidamento l’uno sull’altro, che si tratti di trovare del cibo o di fare attenzione ai predatori. È dedicata all’amicizia l’episodio di “Occhio alla spia” che apre il nuovo appuntamento con “Superquark”, il programma di Piero Angela, in onda mercoledì 5 luglio alle 21.30 su Rai1. Le Creature Spia in questa puntata raccontano un mondo in cui avere degli amici significa avere sempre una marcia in più. Una squadra di telecamere spia riprende gli scimpanzé in una battuta di caccia con un branco di babbuini. La Spia Cucciolo di Lupo è testimone di un dramma: un piccolo si è perso e tutto il branco lo cerca. La Spia Facocero riprende un gruppo di manguste intente a fare la toeletta ad altri facoceri. La Spia Coccodrillo immortala l’astuta strategia di un uccello molto furbo e molto coraggioso, l’occhione. Nidifica vicino al nido di mamma coccodrillo e ha le sue buone ragioni. La Spia Serpente a Sonagli si ritrova faccia a faccia con i cani della prateria e le civette delle tane, e svela la loro strategia per allertare il resto della comunità dell’imminente pericolo.
Alberto Angela questa settimana è a Masada, sito archeologico Patrimonio dell’Umanità oggi tutelato dall’UNESCO. È una fortezza imponente, praticamente inespugnabile, costruita in cima a una collina, protetta da un chilometro e mezzo di mura perimetrali alte 5 metri e da quaranta torri alte più di 20. Nel servizio di Alberto Angela e Giampiero Orsingher, anche il racconto del tragico assedio dei Romani, che costruirono un’enorme rampa di accesso, della quale si vedono i resti, per portare le torri d’assedio e gli arieti sotto le mura di Masada. In studio, invece, Piero Angela e Massimo Polidoro spiegano la psicologia delle bufale. A cosa fare attenzione, come  cercare di capire se la fonte è credibile, distinguere i fatti dalle opinioni, diffidare dei titoli strillati e sensazionalistici: è un fenomeno noto come clickbait, cioè “l’esca da click”. E poi se una notizia è accompagnata dal commento: “E nessuno ne parla!” non fidatevi. È una frase tipica di chi vede cospirazioni ovunque. In sommario, inoltre, la visita alla Torre di Controllo dei mari italiani, ovvero la centrale operativa della Guardia Costiera che sorveglia mezzo milione di chilometri quadrati di acque territoriali della nostra penisola. Barbara Bernardini è andata a vedere il porto di Livorno che scommette sulle tecnologie digitali per gestire i trasporti marittimi del futuro, mentre Paolo Magliocco e Andrea Pasquini svelano i segreti della bicicletta, dal punto di vista della fisica. Barbara Gallavotti e Giulia De Francovich mostrano le ricerche rivoluzionarie che si effettuano in una rete di laboratori che comprende CNR, IIT, Sanità, Sapienza, e che riguardano la costruzione di chip che riuniscono diversi tipi di cellule, in modo da simulare un organo nel modo più accurato possibile per capire come le cellule umane si comportano in presenza di un farmaco. Infine, spazio alle rubriche “Dietro le quinte della storia”, con il professor Alessandro Barbero che parlerà dell’importanza e dei significati delle feste e dei Palii nel passato; “ Scienza in cucina”, la dottoressa Elisabetta Bernardi dirà se saltare i pasti fa dimagrire; “Tecnologia”, con Roberto Cingolani parlerà dell’intelligenza artificiale e dell’ultimo robot dell’IIT.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...