Intervista con i Soul System: “Back To The Future racchiude l’essenza del nostro gruppo”

di Francesca Monti

A meno di un anno dalla loro vittoria a X Factor Italia, i Soul System pubblicano l’8 settembre il loro primo disco di inediti “Back to the future” (Sony Music), anticipato dal singolo “Liquido”. L’album racchiude tutte le sfaccettature della talentuosa band bresciana, con un mix di suoni hip hop, R&B, funk, soul e pop, che dà vita ad un’energia trascinante e a un groove esplosivo.

Abbiamo incontrato Leslie, Don Jiggy, Joel, David e Alberto e ci hanno raccontato, tra risate e riflessioni, il loro “Back to the future”.

L’8 settembre esce Back To The Future, il vostro primo disco. Ci raccontate come è nato?  

“Abbiamo scritto tutti i pezzi del disco eccetto Satisfaction che porta la firma di Lorenzo Fragola. Sono canzoni nate dopo X Factor e raccontano le esperienze che abbiamo fatto, le nostre sensazioni ed emozioni. Insomma parlano delle nostre vite, perchè scriviamo di quelle cose che vediamo e che viviamo direttamente in questo momento. Ogni brano ha un’essenza diversa, White niggas spacca, Only You è romantic time, se vuoi fare un viaggio in macchina Follow the beat è l’ideale. L’album può essere ascoltato in contesti diversi. Siamo contenti del risultato perchè ci siamo messi in gioco in prima persona e ringraziamo la Sony che ci ha dato questa opportunità. Ci piace sperimentare e non essere etichettati. Prendiamo ispirazione da ogni cosa, poi Jiggy scrive i testi”.

Il disco è stato anticipato da Liquido, un omaggio alla hit degli anni Novanta “Narcotic” dei Liquido. Come mai avete scelto questo brano? 

“Ci piaceva tanto il riff, erano quegli anni in cui passavamo le estati spensierate a giocare a basket e in sottofondo c’era questo brano. L’abbiamo rivisitato, dal riff in tastiera abbiamo rifatto un’altra canzone sopra. Volevamo dare un assaggio dell’album e far capire al pubblico quali sono le caratteristiche di Back To the Future”.

Quali ascolti musicali hanno maggiormente influenzato questo disco?

“Ci sono tantissimi artisti. Abbiamo ascoltato tanta musica, reggae, funky, pop, soul, e questo ci ha influenzato e ispirato. Ogni brano ha un proprio vestito, un proprio modo di essere. Siamo cresciuti con genitori che ascoltavano Michael JacksonBob Marley, James Brown, il gospel, ma anche artisti italiani come Eros Ramazzotti, Pino Daniele, Giorgia, Elisa, Tiziano Ferro, Biagio Antonacci. Ci piacciono anche R Kelly, Bruno Mars, The Weekend, Sean Paul”.

Com’è cambiata la vostra vita dopo la vittoria a X Factor?

“E’ cambiata in positivo, a parte il successo che abbiamo avuto, la cosa più bella è che siamo rimasti fratelli, con i piedi per terra. L’umiltà è fondamentale e questo ci ha permesso di continuare a lavorare bene insieme, ascoltando le idee degli altri, senza montarci la testa. Tanta gente pensa che X Factor sia un trampolino di lancio ma il difficile viene dopo”.

SoulSystem_820-bassa-bassa

Tra pochi giorni partirà la nuova edizione del talent. Che consiglio vi sentite di dare ai nuovi concorrenti?

“Di lavorare tanto e veloce. Noi diciamo sempre che X Factor è bello visto da fuori, ma c’è un grande lavoro dietro, ci sono persone che non hanno vita per due mesi. Il nostro percorso è stato perfetto, eliminati, ripescati e poi vincitori. Un altro consiglio è di rimanere se stessi, perchè se fingi la gente se ne accorge. Se hai l’X Factor vai avanti comunque. L’importante è godersela e divertirsi. Ad ogni puntata alzavamo l’asticella del nostro obiettivo: prima il live, poi la semifinale, poi la finale, quindi la vittoria. Ogni volta che dovevamo attendere il responso saliva l’ansia. Poi c’è lo stress di vivere segregati dentro il loft, senza internet, tv, radio, affetti famigliari. Senza dimenticare che ogni giovedì devi fare la valigia perchè non sai chi va a casa”.

Che cosa rappresenta per voi la musica?

“La musica per noi è un mezzo fondamentale per comunicare e trasmettere messaggi. Noi ad esempio attraverso i brani cerchiamo di far conoscere le nostre idee, i nostri valori, in particolare quello dell’uguaglianza e di far capire che la diversità non è un ostacolo o un limite ma una risorsa”.

Come eravate 10 anni fa e come vi vedete tra 10 anni?

“Dieci anni fa nel 2008 Alberto suonava con l’orchestra di liscio, tutti facevamo i musicisti per hobby, andavamo a scuola o lavoravamo e non pensavamo di certo che nel 2017 saremmo stati qui a presentare il nostro disco. All’inizio non avevamo nemmeno un nome, poi è arrivato X Factor che ci ha permesso di farci conoscere. Ora l’obiettivo è portare il prossimo album all’estero, riuscire a creare un prodotto che possa essere esportato, perchè anche l’Italia ha dischi validi da portare nel mondo. Tra dieci anni non sappiamo quello che accadrà ma sicuramente i Soul System ci saranno”.

SoulSystem_1403_2_M-bassa

Questa la tracklist di Back to the Future: 1. Liquido, 2. White Niggas, 3. Follow the Beat, 4. Dance Floor, 5. Funky Rub, 6. Single Lady, 7. Swagga Time, 8. Stay On It, 9. Only You, 10. Statisfaction, 11. She’s Like A Star.

I Soul System presenteranno il nuovo disco con un instore tour. Queste le date: 8 settembre – Torino, La Feltrinelli stazione Porta Nuova, ore 17; 11 settembre – Milano, La Feltrinelli piazza Piemonte 2, ore 17; 13 settembre – Roma, La Feltrinelli via Appia Nuova 427, ore 17; 18 settembre – Verona, La Feltrinelli stazione Porta Nuova, ore 17.

A settembre i Soul System saranno protagonisti di alcuni appuntamenti live: 9 settembre – Iseo (BS), Piazza Garibaldi / Iseo Suona; 10 settembre – Verona, Teatro Romano; 20 settembre – Imola, Festa Nazionale dell’Unità; 22 settembre – Palinuro (SA), Piazza Virgilio.

 

 

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...