Papa Francesco saluta la Colombia e prega per il Venezuela

Ultimo giorno del viaggio apostolico di Papa Francesco in Colombia. A Cartagena, in Piazza S. Francesco d’Assisi, il Pontefice ha partecipato alla benedizione della prima pietra delle case per i senzatetto e dell’Opera Thalita Kum, alla presenza di alcune centinaia di persone, senzatetto e bambine assistite dall’Opera. Il Papa ha letto una preghiera: “Benedetto sii Tu, o Signore, Dio della misericordia, che in tuo Figlio ci hai dato un esempio ammirevole di carità e per mezzo di Lui ci hai vivamente raccomandato il mandato dell’amore; degnati di ricolmare con le tue benedizioni questi tuoi servitori, che desiderano dedicarsi generosamente all’aiuto dei fratelli; fa’ in modo che, nel bisogno immediato, possano servirti fedelmente e pienamente nella persona del loro prossimo”. Papa Francesco ha quindi visitato la casa della signora Lorenza, una donna di 77 anni che da più di cinquant’anni lavora come volontaria alla mensa comunitaria. Il Pontefice ha poi raggiunto la chiesa di San Pietro Claver. Papa Francesco ha anche lanciato un appello per il Venezuela: “Da questa località, desidero assicurare la mia preghiera per ciascuno dei Paesi dell’America Latina, e in modo speciale per il vicino Venezuela. Esprimo la mia vicinanza ad ognuno dei figli e delle figlie di quella amata nazione, come pure a coloro che hanno trovato in questa terra colombiana un luogo di accoglienza. Da questa città, sede dei diritti umani, faccio appello affinché si respinga ogni tipo di violenza nella vita politica e si trovi una soluzione alla grave crisi che si sta vivendo e che tocca tutti, specialmente i più poveri e svantaggiati della società. La Vergine Santissima interceda per tutte le necessità del mondo e di ciascuno dei suoi figli”, ha detto Papa Francesco al termine dell’Angelus che ha recitato presso la Chiesa di San Pietro Claver a Cartagena. “Saluto tutti i presenti, venuti da diversi luoghi, come pure quanti seguono questa visita mediante la radio e la televisione. A tutti auguro una buona domenica. Per favore, non dimenticatevi di pregare per me”, ha concluso il Papa, che ha avuto anche un lieve incidente sulla papamobile mentre attraversava il centro di Cartagena, tra due ali di folla. Il Papa ha sbattuto il volto contro l’auto e l’urto gli ha provocato una contusione sopra e sotto l’occhio sinistro, subito medicata. “Ora sta bene, gli è stato applicato del ghiaccio”, ha tranquillizzato i giornalisti il portavoce, Greg Burke.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...