Al Teatro Carcano di Milano dal 18 ottobre “Filumena Marturano” con Mariangela D’Abbraccio e Geppy Glejieses

Al Teatro Carcano di Milano dal 18 al 29 ottobre va in scena “Filumena Marturano”, con Mariangela D’Abbraccio e Geppy Gleijeses superlativi interpreti, e la regia di Liliana Cavani. Nel cast anche Nunzia Schiano, Domenico Mignemi, Ylenia Oliviero, Elisabetta Mirra, Fabio Pappacena, Adriano Falivene,  Gregorio Maria De Paola,  Agostino Pannone.

Domenico Soriano è furente perché Filumena Marturano, una ex prostituta che da anni vive con lui come la più paziente e sottomessa delle mogli, è riuscita a farsi sposare fingendosi moribonda. Celebrate le nozze, la donna era invece balzata dal letto, guaritissima e ferocemente soddisfatta di aver ripreso il suo posto legittimo nella casa che per tanti anni aveva contribuito a far prosperare. A quello stratagemma estremo s’era risolta perché, dopo mille avventure sopportate in silenzio, il suo uomo voleva darle il benservito, per sposare una ragazza di vent’anni. Ma non è tutto: Filumena rivela infatti a Domenico l’esistenza di tre figli già grandi, tenuti nascosti a tutti e cresciuti a balia grazie ai denari a lui abilmente sottratti. Soriano, sempre più fuori di sé, ottiene l’annullamento del matrimonio carpito con l’inganno.

A Filumena non resta che ripiegare su un altro, più sottile espediente: uno dei tre giovanotti è certamente figlio di Domenico. Quale? La donna lascia la casa portandosi via il segreto. Domenico, che in preda alla più angosciosa curiosità la supplica di rivelargli la verità, ha nel frattempo modo di riscoprire tutte le qualità umane della sua compagna. E per non lasciarsi sfuggire il figlio, acconsente a liberarsi della giovane fidanzata, a sposare – questa volta davvero – Filumena e a prendersi in casa i tre giovani. Ma nemmeno diventata sua moglie Filumena svelerà il segreto…

Diretto con autorevolezza e fedeltà dalla grande cineasta Liliana Cavanialla sua prima regia di prosa, il capolavoro di Eduardo De Filippo si avvale delle superlative prove d’attori di Mariangela D’Abbraccio, ruggente, feroce, decisa Filumena, e Geppy Gleijeses, struggente e smarrito Domenico. Al debutto al Festival dei Due Mondi di Spoleto a luglio 2016 il pubblico ha accolto lo spettacolo con applausi interminabili. Per la critica, una Filumenacommovente e monumentale, che la regia tramuta in una grande sceneggiatura tra cinema e teatro di straordinaria attualità.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...