STASERA A QUARTO GRADO: 18 FEMMINICIDI DALL’INIZIO DELL’ANNO: A TERZIGNO IMMA VILLANI UCCISA DAVANTI ALLA SCUOLA DELLA FIGLIA

Venerdì 23 marzo, in prima serata su Retequattro, va in onda il nuovo appuntamento con “Quarto Grado”. Conduce Gianluigi Nuzzi, con Alessandra Viero.

In primo piano la vicenda di Terzigno (Napoli), il 18° caso di femminicidio dall’inizio dell’anno: un caso che ha scosso l’opinione pubblica del Paese. Si tratta dell’ennesimo caso di separazione tra coniugi che culmina in un fatto di sangue. Anche in questo caso, esiste una denuncia – presentata circa 20 giorni fa – dalla moglie contro il marito.

Imma Villani, 31 anni, è stata uccisa dal coniuge davanti all’ingresso della scuola dove la donna aveva appena portato la loro figlia. L’uomo, fuggito a bordo di uno scooter subito dopo l’omicidio, è stato ritrovato 24 ore dopo: si era suicidato.

La comunità del paese campano è arrabbiata e sotto choc: poteva essere fatto qualcosa per evitare questo femminicidio? Nel giorno dei funerali della donna, “Quarto Grado” approfondisce tutti gli aspetti della vicenda.

Il programma a cura di Siria Magri, inoltre, è a Pescara per tutti gli aggiornamenti sulla storia di Alessandro Neri, il 29enne ritrovato morto sulla riva di un canale.

Le indagini proseguono a ritmo serrato, scavando sia tra gli amici sia nella famiglia della vittima: sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti, anche le auto dei parenti e dello stesso Alessandro. Al momento, la svolta sembra essere ancora lontana.

“Quarto Grado Files” è il nuovo format digitale del programma: i casi di cronaca più importanti ripercorsi in un minuto. Qui i video: http://www.video.mediaset.it/programma/quarto_grado/archivio-video.shtml

Per le segnalazioni da parte degli spettatori, sono sempre attivi il centralone e l’account di Facebook Messenger del programma.

Inoltre, prosegue #abbracciami, la campagna di sensibilizzazione che è fil rouge di questa edizione: gli spettatori possono inviare un selfie agli account social di “Quarto Grado”.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...