EUROPEI ATLETICA LEGGERA BERLINO 2018: TRIS DI MEDAGLIE DALLA MARATONA, BRONZO INDIVIDUALE PER YASSINE RACHIK, ORO PER LA SQUADRA AZZURRA MASCHILE E ARGENTO PER QUELLA FEMMINILE

Ai Campionati Europei di atletica leggera di Berlino 2018 l’Italia ha conquistato tre meravigliose medaglie nella maratona, nell’ultima giornata di gare. Yassine Rachik ha vinto il bronzo individuale con il tempo di 2h12:09, dopo essere stato nel gruppo di testa per tutti i 42,195 km. L’oro è andato al belga Koen Naert (2h09:51), argento per lo svizzero Tadesse Abraham (2h11:24). Ottimo quinto posto per l’altro azzurro Eyob Faniel in 2h12:43 e dodicesimo per Stefano La Rosa, con un tempo di 2h15:57. Grazie a questi splendidi risultati l’Italia maschile si è aggiudicata l’oro a squadre.

“Ci credevamo ed era veramente un sogno. Nonostante il caldo siamo riusciti a dare il massimo, in una gara uomo contro uomo, e a portare questa doppia medaglia che per me vale davvero tanto. Ho fatto una gara molto coraggiosa, cercando di spingere fino alla fine. Peccato per l’assenza di Daniele Meucci, ma ho dimostrato che basta crederci e non arrendersi”, ha dichiarato Yassine.

“Sono contento di aver contribuito al risultato di squadra e poi, anche a livello individuale, il quinto posto non è male. Mi aspettavo un po’ di più in base agli allenamenti che ho fatto, però le gambe non giravano. Dopo due chilometri ho preso un calcio al polpaccio e mi si è indurito, sono andato avanti sempre con un fastidio, ma va bene lo stesso”, ha detto Eyob.

donne

La terza gemma della giornata è arrivata dalla maratona femminile dove la squadra italiana ha conquistato l’argento, grazie al sesto posto di Sara Dossena (2h27:53), all’ottavo di Catherine Bertone (2h30:06) e al quattordicesimo di Fatna Maraoui (2h34:48). L’oro è andato alla Bielorussia, terza la Spagna.

“Non posso dire di essere del tutto contenta perché la medaglia era lì, poco distante, e un po’ di rammarico c’è. Nonostante sia molto critica con me stessa sono soddisfatta perché ho fatto un ottimo tempo, considerando i due soli mesi di preparazione di questa maratona. L’ho gestita bene. Non mi sono fatta prendere dall’ansia di stare per forza davanti. Mi dispiace tanto per la medaglia individuale, ma sono sicura che con un po’ più di esperienza e di chilometri nelle gambe, tra due anni la porteremo a casa. Sono ufficialmente una maratoneta? Sì, alla mia seconda maratona posso dirlo”, ha commentato Sara Dossena .

“Il mio obiettivo era entrare nelle dieci e contribuire alla medaglia. Volevo anche fare il personale, ma oggi è stata una gara molto particolare e non ce l’ho fatta, sarà per la prossima. Oggi sono contenta perché c’era tutta la mia famiglia a tifarmi”, ha dichiarato Catherine Bertone. “Questo argento lo dedico a mia mamma che è molto malata”, ha detto Fatna Maraoui.

credit foto Fidal

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...