‘Verso Nocria’, presentazione del libro di poesie di Samuele Gobbi a San Lorenzo in Campo e Serra Sant’Abbondio

Dopo l’anteprima due settimane fa, continua il tour di presentazione di ‘Verso Nocria’, prima raccolta di poesie, edita da Robin edizioni, di Samuele Gobbi, 31 anni, dottore in Storia, appassionato di folklore, di montagna e tradizioni locali.
Pagine che profumano di boschi, prati e rocce, un libro che è un viaggio sulle montagne dell’Appennino, scandito dal ritmo delle stagioni. Bastone, zaino in spalla e penna in mano. C’è il suo mondo dentro questa raccolta: il territorio che ama e lo ispira, il percorso che porta un ragazzo a diventare uomo, la volontà di volersi bene.
Nel titolo del libro, che è anche quello di una poesia, c’è il cuore di Samuele: verso, di poesia ma anche direzione per Nocria, la montagna del massiccio del Catria, confine tra Marche e Umbria.
Il libro venerdì 23 alle 21 sarà presentato a San Lorenzo in Campo presso il polo culturale biblioteca multimediale ‘A. Cardini’. Dialogherà con l’autore Federico Tamenghi.
Sabato ci si sposterà a Serra Sant’Abbondio dove è in programma la 28esima Cena dei Poeti, organizzata da I Poeti dell’Eremo. Alle 18, in sala consiliare la presentazione del linro, quindi alle 20 la cena aperta a tutti gli appassionati ed estimatori della poesia, al ristorante Le Cafanne.
«La mattina quando apro la finestra la prima cosa che guardo è la montagna e appena ho un momento libero salgo. Mi sento protetto dalla montagna, è fonte di ispirazione. Amo il mio territorio fatto di borghi, boschi e valli; vivo la mia terra e la sento dentro».
Una passione quella per la scrittura che Samuele ha dai tempi dell’università e che ora è diventata un libro, nel quale le poesie sono suddivise per stagioni: «Scrivo da tanto per necessità, passione, volontà. In questa raccolta ci sono poesie anche di sei anni fa. Un mio viaggio interiore da ragazzo a uomo adulto, scandito dal ritmo delle stagioni. La montagna, il territorio che vivo e respiro sono la mia fonte di ispirazione. Quadri che sento la necessità di descrivere scrivendo. Un giorno poi mi sono accorto che di poesie ne avevo scritte davvero tante e così ho deciso di farne una raccolta».
Tanti gli apprezzamenti e per Samuele è arrivata la possibilità di pubblicare le sue poesie: «Quasi inaspettata, una enorme soddisfazione, una possibilità che mi entusiasma. Spero che il mio amore per la natura, il territorio e l’ecologia contagi un po’ tutti con queste poesie. E’ fondamentale salvaguardare quello che rischiamo di perdere».
«E se chiudi gli occhi anche un poco, senti il vento, che è solo aria che alimenta fuoco». Quell’aria che Samuele respira quotidianamente e ha acceso la sua penna di versi tutti da assaporare.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...