Mercoledì 30 gennaio alle ore 18 presso il Cinema Spazio Oberdan di Milano Fondazione Cineteca Italiana propone un incontro sul tema della integrazione delle persone con disabilità nel mondo del lavoro

Mercoledì 30 gennaio alle ore 18 presso il Cinema Spazio Oberdan di Milano, nell’ambito del progetto “Lo spettacolo della sicurezza”, Fondazione Cineteca Italiana, in collaborazione con Inail Direzione Regionale Lombardia e Ledha – Lega per i diritti di persone con disabilità, propone un incontro sul tema della integrazione delle persone con disabilità nel mondo del lavoro.

Il seminario è tenuto da Matteo Schianchi, studioso ed esperto sul tema, Giovanni Merlo, direttore Ledha, Matteo Pavesi, direttore Fondazione Cineteca Italiana, Sonia Zoppi, dirigente Inail Lombardia e Roberto Cilia, assistente sociale Inail Lombardia.

A seguire (ore 19 circa) il capolavoro di David Lynch The Elephant Man (1980), toccante e commovente parabola sui pregiudizi sociali. Horror in presa diretta sulla realtà, è un film sulla dignità e il dolore, sull’umanità che si nasconde sotto una maschera mostruosa. Il film, interpretato tra gli altri da John Hurt e Anthony Hopkins, riscosse un grande successo ed ottenne ben 8 candidature agli Oscar, 4 ai Golden Globe, 7 ai BAFTA, vincendo il premio per il miglior film, miglior attore protagonista e migliore scenografia e come miglior film straniero al premio César.

“Il tema del lavoro riveste una centralità decisiva per le questioni della disabilità, non solo nella prospettiva del non creare forme di disabilità nel mondo del lavoro, ma dell’includere le persone con disabilità anche in questa dimensione. Su questo fronte c’è ancora molta strada da fare ed è necessario fare formazione per modificare la cultura e le pratiche” – Giovanni Merlo, direttore Ledha  – Lega per i diritti di persone con disabilità.

“L’Inail ha messo in campo nuovi servizi per le persone con disabilità da lavoro e diverse modalità di sostegno alle imprese in cui sono occupate, come percorsi personalizzati realizzati in azienda finalizzati alla conservazione del posto di lavoro o all’inserimento in nuova occupazione. Con questi percorsi si completa il modello di tutela per il pieno recupero dell’integrità psicofisica degli infortunati, e si avviano dialogo e collaborazione con le istituzioni territoriali e le associazioni.” – Sonia Zoppi, Inail Direzione regionale Lombardia – dirigente ufficio attività istituzionali.

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria.
Tel: 02.87242114

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...