MONDIALI CALCIO FEMMINILE FRANCIA 2019: L’Italia sconfitta dall’Olanda nei quarti. Grazie lo stesso Azzurre per averci regalato un sogno bellissimo. La ct Bertolini: “Queste ragazze si meritano il professionismo”

Si ferma ai quarti la straordinaria avventura dell’Italia ai Mondiali di calcio femminile di Francia 2019. Le azzurre sono state battute 2-0 dall’Olanda grazie alle reti di Miedema e Van der Gragt, al termine di una partita equilibrata per i primi 60 minuti di gioco in cui hanno tenuto testa alle avversarie, mettendo in campo cuore e orgoglio.

Sotto il sole cocente di Valenciennes l’Italia è scesa in campo con un 4-3-3 con Giacinti, Bonansea e Bergamaschi in attacco e la centrocampista Galli al posto della Girelli per dare piu’ solidità al centrocampo.

Nel primo tempo l’Italia ha creato una ghiotta occasione da rete al 17′ con Bergamaschi su sponda aerea di Bonansea e ha sfiorato il vantaggio al 36′ con un diagonale di sinistro di Giacinti che ha lambito il palo. Le Oranje hanno provato a superare la difesa italiana ma Linari, Guagni e Gama sono state perfette. 

A inizio ripresa Boattin è entrata al posto dell’infortunata Bartoli, mentre l’Olanda ha iniziato ad aumentare il pressing avanzando il baricentro del gioco. Al 49’ il colpo di testa di Miedema è terminato di poco alto sopra la traversa e al 51′ Gama ha salvato su un’iniziativa di Groenen. Al 54’ la ct Milena Bertolini ha inserito Sabatino al posto di Bonansea, mentre nelle fila olandesi Van de Sanden è stata sostituita da Beerensteyn. La pressione dell’Olanda è diventata sempre piu’ forte e al 59’ Van de Donk ha centrato la traversa con un bel tiro a giro. Dopo aver colpito anche un palo con una conclusione dalla distanza di Spitse, al 70’ le Oranje si sono portate sull’1-0 con una girata di testa di Miedema su calcio di punizione della stessa Spitse. Al 75′ ha fatto il suo esordio iridato Annamaria Serturini, entrata al posto di Bergamaschi. Ma sono state ancora le olandesi a trovare la via del gol sempre su palla inattiva, questa volta con Van der Gragt che di testa, su punizione della Spitse, ha chiuso il match permettendo all’Olanda di raggiungere per la prima volta la semifinale di un Mondiale e di conquistare il pass per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

Queste ragazze hanno fatto un Mondiale eccezionale, sono orgogliosa di loro. Anche oggi hanno fatto una grande partita contro una squadra forte. Le lacrime e le emozioni ci stanno perchè hanno investito tanto in questo Mondiale ma devono vedere anche l’aspetto bello, questo è un grande punto di partenza per il loro futuro. E’ una partita che ci insegna molto. Da qui in avanti credo che il calcio femminile sarà diverso in Italia. Bisogna che chi ha compiti decisionali prenda delle decisioni perchè queste ragazze si meritano il professionismo e delle opportunità diverse. Le ragazze hanno giocato contro le colleghe olandesi che sono professioniste, è stata una partita non alla pari da questo punto di vista“, ha commentato la ct Milena Bertolini. Il movimento olandese infatti conta 150 mila tesserate contro le 24 mila di quello italiano. Numeri che parlano da soli.

Dispiace indubbiamente per l’eliminazione ai quarti e soprattutto fa male vedere le nostre ragazze in lacrime dopo aver dato tutto e aver giocato un ottimo Mondiale, uscendo a testa altissima. Questa sconfitta però nulla toglie alla cavalcata eccezionale e alle emozioni che ci hanno regalato le 23 azzurre Giuliani, Bartoli, Boattin, Gama, Linari, Guagni, Cernoia, Giugliano, Galli, Bergamaschi, Serturini, Giacinti, Bonansea, Sabatino, Marchitelli, Fusetti, Tucceri, Rosucci, Parisi, Girelli, Tarenzi, Mauro, Pipitone, e al grande lavoro svolto dalla nostra coach Milena Bertolini.

D-PhSf4WwAARpzD

Grazie Ragazze Mondiali per averci regalato un sogno bellissimo, per aver fatto innamorare tutta l’Italia e averla resa orgogliosa di voi, per aver abbattuto certi assurdi pregiudizi che ancora esistono nei confronti delle donne calciatrici, permettendo a tante bambine di avvicinarsi a questo meraviglioso mondo e per aver fatto scoprire a chi ancora non lo conosceva il calcio femminile. Siete state comunque bravissime. E ora speriamo che, come auspicato dalla ct Bertolini, questo sia solo il primo passo verso il raggiungimento del professionismo anche per le giocatrici italiane.

di Francesca Monti

credit foto twitter Nazionale Femminile

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...