Intervista esclusiva a Francesca Borrelli: “I sogni non hanno età, questo è il messaggio che voglio trasmettere con il mio singolo “Come due aquile””

di Patrizia Faiello

Oggi SpettacoloMusicaSport riserva il suo spazio alle interviste esclusive a Francesca Borrelli, bravissima cantante, da molti anni nell’orchestra di Demo Morselli, ed insegnante della rinomata scuola di musica “La Bottega del suono” di Marcello Cirillo.

Attualmente Francesca è in tournèe, con la Demo Morselli band e Marcello Cirillo, con lo spettacolo “Hit Parade Tour 2019″ con cui porta un repertorio italiano e internazionale in giro per tutta l’Italia. Lo scorso 18 luglio, Francesca ha pubblicato il suo primo inedito da solista “Come due aquile”, e per l’occasione ho avuto il piacere di realizzare questa interessante intervista. Buona videolettura!

IMG-20190623-WA0032.jpg

Francesca Borrelli con Patrizia Faiello

Come nasce la tua passione per la musica?

“Direi già prima della nascita. A soli 6 anni ho vinto il primo premio al Festival dei ragazzi di Santa Marinella (Rm) con il brano “L’amore è”di Lorella Cuccarini e Alessandra Martinez.  A 11 anni invece ho iniziato a studiare canto con Lorena Scaccia con il metodo di Nora Orlandi e da lì non ho mai più smesso”.

Quando eri bambina pensavi già di debuttare come cantante?

“Sì certo, ci ho pensato molte volte soprattutto quando ero molto piccola. Ho partecipato anche a Sanremo Giovani, che ora si chiama Area Sanremo, ma ho avuto sempre la fortuna di fare musical e live che non riuscivo a pensare a un qualcosa di mio”.

Nel tuo percorso artistico sei stata protagonista di musical, cinema, televisione e teatro. Quali sono le esperienze che ricordi con maggiore affetto?

“Ogni esperienza è stata unica e magica, non saprei ancora oggi quale scegliere. Di sicuro amo fare questo nella vita “Spettacolo”  e non potrei fare a meno di nessuna delle tre discipline (canto, recitazione e danza). Nonostante nella vita privata sia molto timida e completamente riservata, sul palco mi trasformo, sono un po’ bipolare come tutti gli artisti e forse anche tripolare sorride”.

Non solo cantante ma anche vocal coach… Qual è il consiglio più importante che vuoi trasmettere ai tuoi allievi?

“Quello di non inseguire il successo solo per fama o riconoscimento, per soldi o altre cose simili. Il successo è quando si ha la fortuna di fare della propria passione uno stile di vita, è stare bene con se stessi. Per fare musica esistono tante possibilità: musical, live, teatro, doppiaggio, crociere Ci sono tanti artisti bravissimi che non sono famosi, ma che vivono di musica. Non confondiamo l’arte con il successo. Il successo è la conseguenza di un qualcosa di costruttivo nel tempo”.

Qual è il tuo motto?

“Mi ripeto sempre che bisogna credere, visualizzare e raccogliere ..The secret.. in più avere molta fede e diciamo che quello è un discorso a parte ma io credo molto. In fondo sognare non costa nulla”.

Da molti anni fai parte della compagnia della Morselli Band. Che esperienza è condividere il palco con Demo Morselli con Marcello Cirillo?

“Demo e Marcello sono come due bambini che vanno alle giostre per la prima volta. Insieme a loro ci sono degli straordinari musicisti di cui non potrei fare a meno, perché sono per me, come la batteria di una macchina.. mi danno carica, mi sostengono ed essendo l’unica donna mi difendono e trattano come una Principessa. Più che un lavoro, è un giocare con la musica a 360° a livelli professionali, dove il service Jo Faraso e family arricchiscono in maniera superlativa. Non è solo uno spettacolo musicale, ma si fanno sketch, si balla, ci si commuove e si passano 2 ore e mezza in totale allegria, dove il pubblico la fa da padrone”.

IMG-20190702-WA0003.jpg

Recentemente è uscito il tuo singolo “Come due aquile” ce ne vuoi parlare?

“Sì, Patrizia. Il 18 luglio è uscito su tutti i digital store. Il brano è stato scritto da Riccardo Brizi, arrangiato da Alessandro Maffei, registrato e mixato agli Artigiani Studio da Daniele Sinigallia, prodotto da Emanuele Diez e super visionato da Marjorie Biondo. Il pezzo parla di due persone che si amano, ma che non possono stare insieme e l’unico modo e’ potersi vivere “ come in un sogno ..”. A volte non si può sfuggire alle emozioni, le emozioni ti vengono a prendere e passano attraverso le mura della ragione .. e non si può far altro che viverle ..  la cosa bella che ogni persona che lo ha ascoltato ha dato una sua chiave di lettura e questo mi fa piacere .. perché le canzoni ognuno le fa diventare sue, ed è giusto che sia così .. a prescindere dall’interpretazione di chi le esegue.  Tengo molto a questo progetto, ho deciso di farlo tardi, ma meglio tardi che mai, e poi sono fatalista, accade quando deve accadere, ora mi sento un po’ più pronta rispetto a qualche anno fa.  Le esperienze della vita ti aiutano a crescere e maturare”.

“Come due aquile” vuole essere un messaggio per…

“Per far capire a chiunque voglia inseguire i propri sogni, che nella vita non bisogna arrendersi mai.. che i sogni non hanno eta’ .. che bisogna continuare a lottare e credere in se stessi, nonostante le mille difficoltà e ostacoli che si incontrano durante il tragitto artistico e personale”.

Come nasce la collaborazione con Riccardo Brizi e tutti i professionisti che hanno contribuito alla realizzazione di questo tuo progetto musicale?

“E’ nata attraverso l’arrangiatore Alessandro Maffei, un chitarrista molto bravo, che ho avuto il piacere di conoscere un po’ di anni fa. Attraverso Alessandro  ho conosciuto Riccardo e da allora è nata una bella collaborazione anche con alcuni allievi della scuola di canto di Lorena Scaccia dove insegno canto. Per gioco un giorno Riccardo mi propose di interpretare un suo brano . Mi piacque talmente tanto che decisi di portare avanti il progetto. Successivamente, parlando con la mia cara amica/sorella e collega Marjorie Biondo, ho deciso di cogliere al volo questa bella opportunità. Sapevo che il suo compagno Daniele Sinigallia è uno tra i migliori produttori musicali in Italia, nonché bravissimo chitarrista, e ho chiesto se potevo avere l’onore di registrare nel suo fantastico e famosissimo studio “Gli artigiani” dove sono passati molti artisti come Carmen Consoli, Elisa, Max Gazze’, Nicolò Fabi e molti altri.. Daniele è stato molto disponibile e soprattutto grazie al mio compagno Emanuele Diez che ha prodotto il brano ho potuto portare a termine il mio sogno”.

Stai già lavorando alla realizzazione del video?

“Vorrei fare un video che rappresenti al meglio il brano come se fosse un cortometraggio .. e sto valutando varie tipologie .. quindi credo che per il video ci vorrà ancora un po’ di tempo..”.

Tra i progetti futuri ti piacerebbe realizzare anche un album? Cosa vorresti metterci dentro?

“Non pensavo il brano riscuotesse questo successo. Le persone care, gli allievi e tutti quelli che mi seguono, mi stanno dando una carica per poter credere che forse un album non sarebbe poi così male. Mi piacerebbe restare su un genere pop/elettronico non troppo commerciale e nemmeno troppo sofisticato. Sono pronta a mettermi in gioco su più generi musicali magari anche rock perché no..”.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...