Tra le nuove serie in onda nei prossimi mesi su Rai 1 c’è GLI OROLOGI DEL DIAVOLO, con protagonista Giuseppe Fiorello

Tra le nuove serie in onda nei prossimi mesi su Rai 1 c’è GLI OROLOGI DEL DIAVOLO, con protagonista Giuseppe Fiorello e la regia di Alessandro Angelini, ispirata a una storia vera.

Giovanni è un motorista nautico talentuoso, ha un passato nelle gare off-shore e un presente da costruttore di barche alla foce del Magra. Lo sanno tutti che è il migliore e lo sanno anche dei clienti particolari a cui farebbero comodo gommoni che corrono più delle motovedette dei Carabinieri e della Polizia. Giovanni mangia la foglia e chiede a Mario, suo amico poliziotto, come deve comportarsi. La Polizia sta seguendo quel traffico criminale da tempo e propone a Giovanni di collaborare offrendogli protezione. Così Giovanni, suo malgrado, si ritrova ad indossare i panni di infiltrato speciale nella malavita, a costruire e guidare barche dedite al narcotraffico e a frequentare i boss spagnoli che gli commissionano gli scafi. Su tutti il giovanissimo Aurelio, geniale e astuto capo indiscusso dell’organizzazione, che si affeziona a Giovanni come a un fratello. Un legame pericoloso come l’abbraccio di un serpente. E così la sua vita si sdoppia. Giovanni è costretto a dire bugie ai suoi affetti, ai suoi operai e a invischiarsi sempre di più in una spirale di continui compromessi. La sua missione è chiara: spiare i narcotrafficanti e rivelare tutto alla Polizia. Ma quando in un’operazione in mare fra Italia e Spagna qualcosa va storto e Giovanni viene arrestato dalla Polizia francese, la Polizia italiana non rivendica la sua copertura. Il meccanico sa che se parla o dichiara la sua vera identità è un uomo morto e gli rimane una sola scelta: affrontare con coraggio l’inferno delle galere francesi. Giovanni trascorre otto mesi in prigione per poi tornare a casa con la reputazione distrutta, lasciato solo dalla famiglia e con un conto in sospeso con chi non l’ha tutelato. Ma alla sua porta, puntuale come l’orologio del diavolo, torna a bussare Aurelio. Ha ancora bisogno di lui, del suo fratello italiano, che ha tenuto la bocca chiusa. Anche la Polizia gli chiede un ultimo aiuto, poi potrà ricominciare a vivere. Cosa farà Giovanni? Il meccanico sa che per uscire da questa trappola potrà contare solo sulle sue forze.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...