Nella puntata in onda sabato 24 agosto alle 15.55 su Rai1, “A Sua Immagine” visita Orvieto

Nella puntata in onda sabato 24 agosto alle 15.55 su Rai1, “A Sua Immagine” visita Orvieto, “la città alta e strana”, come veniva chiamata nel Medioevo, città che domina letteralmente la valle del Tevere. Nonostante la sua posizione invidiabile e all’apparenza inespugnabile, la storia di Orvieto non è per nulla tranquilla e la cittadina passa nei secoli di mano in mano. Di questa storia piena di colpi di scena troviamo testimonianze nei suoi splendidi vicoli medievali. Ma Orvieto è una città importantissima anche per la fede, perché è qui che è nata nel 1263 la celebrazione del Corpus domini. Solo un anno dopo, nel 1264, Urbano VI estende la festività a tutto il mondo cattolico. Il Duomo di Orvieto, una delle meraviglie dell’arte gotica italiana, nasce proprio per conservare la preziosa reliquia dove è conservato il Sacro Corporale, il panno di lino macchiato dal sangue uscito da un’ostia nel 1263 durante la messa celebrata da un sacerdote boemo, Pietro da Praga. Alle ore 16.15 spazio al commento al Vangelo della domenica con don Giordano Goccini, parroco di Novellara. Il Vangelo di domenica propone una delle sue metafore più famose: la porta stretta come percorso privilegiato per una vita autenticamente cristiana. Ma cos’è, per noi oggi, una porta stretta? A Sua Immagine prova a rispondere nella puntata di sabato con don Giordano Goccini che scala letteralmente una montagna insieme a chi ha dovuto superare asperità anche più dure. Questa puntata, prima e seconda parte, andrà in replica su Rai1, la domenica dalle 6 alle 6.30..

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...