RaiPlay celebra Totò nel giorno dell’anniversario della sua scomparsa

Venticinque indimenticabili film che restano eterni nella storia del cinema, come eterna è la comicità di Totò. In occasione dell’anniversario della sua scomparsa, avvenuta il 15 aprile 1967, su RaiPlay è possibile vedere parte della sua filmografia, caratterizzata dalla spontaneità, spesso dall’improvvisazione e dalla sua inconfondibile mimica facciale. “Non sono io che comando la mia faccia, è la mia faccia che comanda me” aveva spiegato lo stesso Totò in una intervista rilasciata a Oriana Fallaci per L’Europeo nel 1963.
Di seguito alcuni dei titoli della preziosa raccolta:
Totò diabolicus: il marchese Galezzo di Torrealta viene pugnalato dal misterioso Diabolicus. I sospetti cadono sui quattro fratelli. Commedia di Steno, il film ci regala una delle migliori interpretazioni di Totò, che nel film dà voce e volto a sei personaggi differenti.
I soliti ignoti: uno scalcagnato gruppo di ladri tenta di organizzare un colpo in un banco dei pegni romano, ma il piano non va come previsto. Caposaldo della commedia all’italiana, candidato all’Oscar 1959.
Totò lascia o raddoppia? : Totò diventa un campione del popolarissimo quiz televisivo condotto da Mike Bongiorno, ma due gangster scommettono su di lui. Uno lo ucciderà se raddoppia, l’altro se lascia.
Un turco napoletano: Felice Sciosciammocca, appena evaso dal carcere, viene scambiato per un eunuco turco e assunto dal ricco Don Pasquale. Il film è tratto da un testo di Eduardo Scarpetta.
L’imperatore di Capri: una ricca ereditiera scambia il cameriere Totò per un principe arabo e lo invita a Capri. Sull’isola il finto imperatore fa strage di cuori ma, a un certo punto, la verità viene a galla.
Siamo uomini o caporali: Totò, rinchiuso in manicomio, espone al medico la sua personale teoria: il mondo è diviso in uomini che faticano e caporali che comandano.
Chi si ferma è perduto: Antonio Guardalavecchia e Peppino Colabona, colleghi in una ditta di trasporti, sono vessati dal dispotico capoufficio. Totò e Peppino De Filippo in un’irresistibile commedia farsesca.
Operazione San Gennaro: una sgangherata banda di ladri americani e napoletani tenta di rubare il tesoro di San Gennaro. Totò e Nino Manfredi diretti da Dino Risi.
Gli onorevoli: cinque aspiranti deputati si candidano alle elezioni. Fra i vari raggruppamenti spicca il Partito della Restaurazione di Antonio La Trippa, interpretato da Totò. Con la coppia Totò-Peppino.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...