“HOMEWORK” è il nuovo EP del cantautore australiano SAM FISCHER

HOMEWORK” è il nuovo EP del cantautore australiano SAM FISCHER, reduce dall’enorme successo di “THIS CITY” e del progetto “These Cities”.

Accompagnano l’uscita due brani: “READY” e “PEOPLE I DON’T KNOW”.

HOMEWORK” è il risultato di un processo catartico oltre che creativo, attraverso il quale Sam Fischer, con totale sincerità e aprendo il suo cuore, riconosce come momenti critici e dolorosi della sua vita lo abbiano cambiato per il meglio. Attraverso ognuna delle sei canzoni, porta con sè l’ascoltatore coinvolgendolo in un viaggio riconoscibile e personalizzabile.

«Sono davvero entusiasta che “HOMEWORK” sia fuori! – afferma SAM FISHER – Da quando ho rilasciato “This City” e la mia vulnerabilità è diventata un modo di aprirmi ai miei fan, ho passato gli ultimi quattro anni scrivendo quanto più onestamente e apertamente ho potuto e questo è diventato “HOMEWORK”. È uno studio su me stesso, l’insieme di momenti e storie che hanno definito la mia vita, e che spero possano dare voce anche alla vostra».

In merito ai due brani che hanno accompagnato l’uscita dell’EP, l’artista ha dichiarato:

«Ho scritto “Ready” come se mi stessi fissando allo specchio e stessi chiedendo quando sarei stato pronto ad accettare me stesso per quello che sono. Non sono stati due anni facili, lasciarsi cadere è stata una brutta rottura e ha fatto un male infernale. Ci è voluto molto tempo per arrivare a dove sono ora mentalmente ed emotivamente. “Ready” è il messaggio a me stesso per dire che è tutto nella mia testa e nessuno mi amerà come posso amarmi se me lo permetto».

«Mi capita di parlare male alle spalle di persone che non conosco e sono sicuro che anche loro  facciano lo stesso con me, ma nessuno di noi lo sa. Quando mi sono permesso di farlo, non mi sono sentito affatto bene. Non so cosa stiano passando gli altri, ma sicuramente tutti soffriamo allo stesso modo, e parlandone male è come se mi stessi proteggendo dalle mie paure e insicurezze, per non sentirmi troppo diverso e lontano da loro. “People I don’t know” è una semplice verità umana, e sono sicuro di non essere il solo in questo».

Cruda ed emotiva, “READY”, è una lettera onesta che Fischer ha scritto a se stesso, mentre “PEOPLE I DON’T KNOW” sprona a non parlare alle spalle del prossimo, perchè non si sa mai quello che sta passando.

Questa la tracklist di “HOMEWORK”: “The Usual”, “Everybody’s Got Somebody”, “I Got To Live”, “This City”, Ready” e “People I Don’t Know”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...