Al via su Rai 1 Nostra Madre Terra con Angelo Mellone

Esperti e personalità della nostra vita pubblica, tra le maggiori intelligenze italiane, si confrontano ad Assisi, come ogni anno, nel meeting che Angerlo Mellone racconta domenica 27 settembre alle 9.40 su Rai1 in “Nostra Madre Terra”. L’edizione 2020 del meeting, nella città di San Francesco, cade in un periodo molto particolare della nostra Nazione e dell’intero pianeta. “Il Covid – dice il direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato – sta cambiando il nostro modo di vivere e di affrontare la quotidianità. È necessaria maggiore responsabilità da parte di tutti nelle relazioni sociali così come nella politica nazionale ed internazionale per porla al servizio dell’uomo”. La pandemia che stiamo attraversando e che per mesi ci ha costretti in casa, ci ha obbligati a ripensarci. In primo luogo socialmente. Lì dove un contatto tra individui è impedito qual è lo spazio di condivisione possibile? E ancora, come si è comportato il mondo in nostra assenza? La natura in tutta la sua complessità ne ha tratto giovamento? E se sì in cosa dovrebbe farci riflettere? In ultima istanza, l’uomo come si è pensato, o ripensato, in assenza di esperienze? I confini della sua casa sono stati una prigione o una possibilità di oltrepassarli, anche soltanto con l’immaginazione? E come ha reagito rispetto alle pandemie che ha vissuto nella sua storia? Sono queste le domande alle quali il programma cercherà di rispondere.
Gli autori del programma sono Angelo Mellone, Giuseppe Bosin e Andrea Caterini. La regia è firmata da Raffaele Maiolino.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...