INTERVISTA ESCLUSIVA CON BRIDIE CARTER: “IL FILM A WALK IN THE PARK È UNA BELLISSIMA STORIA D’AMORE IN CUI RECITO NUOVAMENTE INSIEME A MYLES POLLARD PER LA PRIMA VOLTA DAI TEMPI DELLA SERIE MCLEOD’S DAUGHTERS”

Bridie Carter è una delle attrici australiane più amate da pubblico e critica. Nella sua carriera ha lavorato molto in televisione, cinema e teatro, ha recitato in film e serie di successo come “McLeod’s Daughters” in cui interpretava l’indimenticabile Tess McLeod e “800 Words” nel ruolo di Jan e ha vinto “Dancing with the Stars” nel 2007.

Sarà inoltre nel cast della soap “Home and Away”, ideata da Alan Bateman, nei panni dell’agente immobiliare Susie McCalister. In passato la celebre attrice aveva già lavorato nella serie interpretando due piccoli ruoli, Brooke Taylor e Toni Jarvis.

A quattordici anni di distanza dall’ultima apparizione in “McLeod’s Daughters”, Bridie Carter è tornata a lavorare con Myles Pollard, insieme al quale ha fatto sognare milioni di spettatori in tutto il mondo con la storia d’amore tra Tess e Nick.

I due attori saranno nuovamente insieme nel progetto cinematografico “A Walk In The Park” di Robert Lewis Vaughan, che presenteranno con un evento online mondiale pensato per i fan che si terrà su Zoom il 19 (emisfero Nord) e 20 dicembre (emisfero Sud), intitolato “Take a walk in the park with Bridie Carter e Myles Pollard”, durante il quale verrà svelata la genesi del film e lanciata la loro nuova società di produzione Homeland Entertainment. Per acquistare i biglietti e partecipare all’evento: https://www.eventbrite.com.au/e/take-a-walk-in-the-park-with-bridie-carter-and-myles-pollard-tickets-128584877831

In questa intervista in esclusiva che ci ha gentilmente concesso Bridie Carter ci ha parlato dell’evento online pensato per i fan di tutto il mondo, dei prossimi progetti, dei ricordi legati alla serie “McLeod’s Daughters” e del suo amore per l’Italia.

awalk

Bridie, iniziamo parlando del film “A Walk In The Park”, in cui sei protagonista con Myles Pollard, quattordici anni dopo l’ultima apparizione nella serie McLeod’s Daughters. Cosa puoi raccontarci a riguardo?

“Recito da quando avevo 6 anni e per un certo periodo sono stata attratta dall’idea di produrre ed essere parte di una storia dal principio alla sua realizzazione, e ci sono molte storie che voglio raccontare. Myles Pollard ed io abbiamo lavorato insieme per diversi anni e all’inizio di questo 2020 drammatico a causa del COVID, è arrivata questa bellissima opportunità. Un commediografo di New York, Robert Lewis Vaughan, uno scrittore che non avevamo mai incontrato, ha scritto una commedia, A Walk In The Park, specificamente per noi e la stiamo adattando per lo schermo. Myles ed io desideravamo creare qualcosa da proporre alla gente in questo periodo terribile. È una bellissima storia d’amore in cui recitiamo per la prima volta nuovamente insieme dai tempi della serie Mcleod’s Daughters ed è molto emozionante. La nostra nuova Compagnia di Produzione Homeland Entertainment sta producendo il film e Myles sta curando la direzione. Stiamo girando nel rispetto dei protocolli COVID e la distribuzione avverrà in un modo non tradizionale attraverso una piattaforma online. Non volevamo che una pandemia globale potesse impedirci di fare e raccontare storie!”.

Presenterete questo progetto e la vostra nuova compagnia di produzione Homeland Entertainment con un evento online chiamato Talk A Walk In The Park with Bridie Carter and Myles Pollard. Come è nata questa bellissima idea?

“Per noi non si tratta solo di portare storie al pubblico di tutto il mondo, ma anche di coinvolgere i fan nel nostro percorso creativo. Vogliamo renderli partecipi. Abbiamo organizzato un fan event globale online, Take A Walk in The Park with Bridie Carter and Myles Pollard che si terrà sabato 19 dicembre, alle 23, ora di Roma. Era davvero importante per me fare un evento attraverso cui connettersi con persone da tutto il mondo contemporaneamente. Era un altro modo per non lasciare che questa pandemia ci fermasse! Parleremo del nostro nuovo progetto, della nostra azienda e, soprattutto, condivideremo le nostre esperienze personali e professionali legate a tutti gli show televisivi a cui abbiamo lavorato, in particolare Mcleod’s Daughters and Home and Away. Sono così emozionata! E la gente può ancora acquistare i biglietti fino a un’ora prima dell’evento su Eventbrite”.

Hai da poco girato la soap “Home and Away”. Puoi presentarci Susie McCalister, il tuo personaggio?

“Susie Mcallister è uno dei personaggi più divertenti che abbia mai interpretato. E’ una donna senza fronzoli, che sa esattamente quello che vuole. Si trasferisce a Summer Bay come agente immobiliare in cerca di un nuovo inizio nella sua vita, e un sacco di cose accadranno mentre lei è lì”.

Com’è stato tornare sul set dopo il lockdown per la pandemia?

“Non riuscivo a crederci quando il mio agente mi ha chiamato e mi è stato offerto il lavoro. Era da poco iniziata la pandemia e tutto era stato bloccato. Ero sorpresa, emozionata e grata allo stesso tempo”.

mc

Bridie Carter in “McLeod’s Daughters”

Tra i ruoli che hai interpretato nella tua carriera c’è Tess McLeod in “McLeod’s Daughters”, una serie tv molto amata anche in Italia. Che ricordi conservi?

“Ho davvero molti ricordi favolosi legati al ruolo di Tess Mcleod. È ovviamente uno dei più grandi lavori che abbia mai fatto e rimarrà sempre nel mio cuore. Mi ricordo che spesso all’alba, in sella al mio cavallo Oscar, guardavo il magnifico orizzonte e pensavo: “Quanto sono fortunata? Non posso credere che mi paghino per questo!”. E’ un ruolo che racchiude commedia, dramma, avventura e azione, come attrice è stato bellissimo interpretarlo”.

Posie Graeme-Evans ha annunciato che sta scrivendo la storia per il reboot “McLeod’s Daughters Movie”. Ti piacerebbe prendervi parte?

“Certo che sì! Rivisitare Tess dopo tutti questi anni, interpretarla di nuovo, dopo tutto quello che ha passato, e tutto quello che ho vissuto come persona, sarebbe un grande, grande dono. È una splendida opportunità”.

Hai un personaggio preferito tra quelli che hai impersonato finora?

“Penso che Tess sarà sempre la mia preferita perché l’ho interpretata così intimamente per così tanto tempo e ho un tale amore per lei e per il meraviglioso show Mcleod’s Daughters. Il legame che ho avuto e continuo ad avere verso questo ruolo fa crescere continuamente il mio amore per lei. E’ come se Tess Mcleod avesse una propria vita, è più grande di tutti noi, e noi siamo una grande famiglia Mcleod”.

bridiea

Bridie Carter e Craig Monley – credit foto copyright Getty Images

Nel 2017 hai vinto “Dancing with the Stars” in coppia con il maestro di ballo Craig Monley. Che esperienza è stata? 

“È stato il lavoro più terrificante che abbia mai fatto, non avevo un personaggio, delle parole, un copione, ero solo io. All’inizio l’ho affrontato in questo modo ma poi ho capito che potevo creare un personaggio, una storia, e da quel momento in poi l’ho adorato. Il ballo per me è stato meraviglioso, così divertente, così creativo, così impegnativo. Quando il programma è terminato e ho vinto è stata una tale sorpresa che mi è mancato molto. E’ stata un’esperienza straordinaria!”.

Sappiamo che il tuo bisnonno era un artista e insegnante italiano. Cosa ami di più dell’Italia e della cultura italiana?

“Il mio bisnonno Antonio Dattilo Rubbo è emigrato in Australia e mi sento legata molto fortemente alle mie origini italiane. La famiglia è tutto per me. Onore, integrità, passione, cibo… Amo l’Italia e mi sento sempre a casa quando sono lì e non vedo l’ora di tornare. In realtà non sono mai stata nel paese da cui proviene la mia famiglia, quindi sarebbe un sogno che si avvera poterci andare. L’Italia scorre nel mio sangue”.

125186616_3991436294204667_9069387790082187711_o

credit foto Instagram profile Bridie Carter

Come riesci a conciliare il lavoro sul set, quello nell’azienda agricola e la vita privata?

“Può essere difficile, ma come sa ogni madre che lavora si tratta di trovare un equilibrio e di essere ben organizzata. I miei figli e la mia famiglia sono tutto per me, quindi ho delle regole riguardo a quanto tempo starò via. Torno spesso a casa e metto sempre la mia famiglia al primo posto. E’ capitato di rinunciare a un lavoro perché non potevo tornare regolarmente da mio marito e dai miei figli. L’azienda agricola è qualcosa di reale e basilare, mi piace la vita genuina. Sono una persona semplice che non ama altro che le voci dei bambini, il buon cibo, la musica e la natura”.

Quali sono i tuoi prossimi progetti?

“Gireremo A Walk In The Park e lo rilasceremo nel nuovo anno. Sono a Sydney ora per un nuovo spettacolo comico, ma soprattutto mancano pochi giorni al nostro incontro online con i fan e sono così entusiasta! Spero che ci siano tanti fan italiani, significherebbe molto per me. È stato ed è ancora un momento difficile per tutti e volevo che questo evento fosse anche un momento per riunirci, confortarci a vicenda e renderci conto che non siamo soli. Non importa quanto siamo lontani gli uni dagli altri, possiamo ancora sentirci vicini. E voglio festeggiare il Natale, il 2021 e tutte le cose buone che verranno”.

Cosa ti auguri per il 2021?

“Che la vita delle persone diventi un po’ più facile, che possiamo trascorrere del tempo di nuovo insieme agli altri, che possiamo tornare a viaggiare, che nessuno resti solo. E che io possa continuare a far parte di storie meravigliose da offrire al mondo”.

event

INTERVIEW WITH BRIDIE CARTER

Bridie, let’s start with the film A Walk In The Park, in which you’re starring with Myles Pollard, 14 years after your last appeared on McLeod’s Daughters. Can you tell us anything about it?

I have been acting since I was 6 years old, and for a number of years now I have been interested in producing and being a part of a story from the very being, from it’s fruition, and there are many stories I want to tell. Myles Pollard and myself have been working together for a number of years now and through COVID, earlier this year, we had a remarkable situation occur. A New York playwright, Robert Lewis Vaughan, a writer we had never even met, wrote a play, A Walk In The Park, specifically for us that we are adapting for the screen. Myles and I had a great desire to create something that we could take to people during this terrible time. It is a beautiful love story remembered, we play opposite each other for the first time since McLeod’s Daughters which is very exciting. Our new Production Company Homeland Entertainment is producing it and Myles is directing. We are filming under COVID conditions and distributing it in a non-traditional way through an online platform – we were not going to let a global pandemic stop us from making and telling stories!

You will present this project and your new production company Homeland Entertainment with the online event Talk A Walk In The Park. How did this great idea come up?

For us, it is not only about taking stories to audiences around the world but including fans in our creative journey. We want to take them along for the ride. So, we are streaming a global online fan event, Take A Walk in The Park with Bridie Carter and Myles Pollard Saturday December 19th, 11pm, Rome time.  It was really important to me that we have 1 event, connect with people at one time from all over the world. It was another case of not letting this pandemic stop us! We will be talking about our new project, our company and most importantly sharing our personal and professional experiences on all the television shows we have worked on but most importantly shows like McLeod’s Daughters and Home and Away. I am so excited. And people can still buy tickets right up until an hour before the event on Eventbrite.

You have just wrapped filming “Home and Away”. Can you introduce us to Susie McCalister, your character?

Susie McAllister is one of the most fun characters I have ever played. She is a no-nonsense woman, who knows exactly what she wants. She moves to Summer Bay as a Real Estate agent looking for a new beginning in her life, and lots of things transpire while she is there.

How was it being back on set after the pandemic lockdown? 

I couldn’t believe it when my agent rang and I was offered the job – it was when COVID first started and everything was locked down. I was surprised, excited and grateful all at the same time.

Among the roles you played in your career there is Tess McLeod in “McLeod’s Daughters”, a very popular TV series also here in Italy. What are your memories about this drama?

I have many, many fabulous memories playing Tess McLeod. It is obviously one of the greatest jobs I have ever done, and Tess will always sit firmly in my heart. I remember, often at sunrise, sitting on my horse Oscar, looking at the magnificent horizon and thinking “How lucky am I? I can’t believe they are paying me for this!” The role was full of such comedy, drama, adventure and action – as an actress I got to do so, so much.

Posie Graeme-Evans has announced that she’s writing the story for the reboot “McLeod’s Daughters Movie”. Would you like to take part?

Of course! To revisited Tess after all these years, to play her again, after all she has been through, and all I have been through as a person, would be a great, great gift. A wonderful opportunity.

Do you have a favorite character among those you played?

Tess will always be my favourite I think because I played her so intimately for so long and have such a love for her and the wonderful show McLeod’s Daughters. The connection I have had and continue to have deepens my love continuously. I always feel McLeod’s has a life of its own – it is bigger than all of us, and we are a big McLeod’s family.

In 2007 you won Dancing with the Stars. What do you remember about this great experience?

It was the most terrifying job I have ever done – I didn’t have a character, words, a scripts – just me. It was so confronting at first. But then I realised I could create a character, a story, and from then on, I absolutely loved it. The dancing for me was so wonderful, so much fun, so creative, so challenging.  When I finished, and won, which was such a surprise, I really really missed it. An extraordinarily experience!

We know that your great grandfather was an Italian artist and teacher. What do you like most about Italy and Italian culture?

My Great Grandfather Antonio Dattilo Rubbo emigrated to Australia and I connect very strongly with my Italian heritage. Family is everything to me. Honour, integrity, passion! Food. I love Italy and always feel at home when I am there and cannot wait to return. I have actually never been to the village my family are from, so to do that, would be a dream come true. Italy is in my blood.

How do you manage to organize your work on set, in the farm and your private life?

It can be tricky, but as any working mother knows it is about balance and being well-organised. My children and family are everything to me, so I have rules about how long I will spend away. I return home often, and always put my family first, I have lost jobs because I could not return regularly to me husband and children. The farm is very real and grounding – a simple life that I love. I am a simple person who loves nothing more than the sound of children, good food, music and nature.

What are your next plans?

We are filming A Walk In The Park in the new year and releasing it. I am in Sydney now filming a new comedy show, but most importantly it is only a few days before our fan event and I am so excited! I hope we get lots of Italian fans attending – that would really mean a lot to me. It has been and still is a very difficult time for everybody – I wanted this event to also be a time to come together, comfort each other, and realise we are not alone. No matter how far away we are from each other, we can still come together. And I want to celebrate Christmas, 2021 and all the good things to come.

A secret wish for the new year…

That people’s lives get a bit easier, that we can spend time in person together again, that We can travel again, that no one is alone. And that I may continue to be a part of making wonderful stories to give to the world.

Thank you very much Bridie Carter for spend your time for this interview. Thanks to Shanahan Management and Alex Culliver.

di Francesca Monti

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...