La “generazione Covid” a Frontiere

A un anno dall’esplosione della pandemia, si fanno i conti con una nuova “generazione Covid”, che abbraccia bambini e ragazzi, studenti e giovani lavoratori. Un’intera porzione di società che ha subìto una brusca frenata nel viaggio alla scoperta del mondo, protagonista della puntata di “Frontiere” in onda sabato 23 gennaio, alle 16.30 su Rai3, condotta da Franco Di Mare.
Gli anni più belli che se ne vanno vissuti a metà, o non vissuti, se non attraverso i social che forse li rendono meno soli, ma lontani dal mondo reale. Sogni interrotti, chiusi tra le quattro mura di casa, le esperienze sentimentali costrette al distanziamento sociale e le incertezze sul futuro sempre più pesanti: è sicuramente questo il bagaglio di privazioni che lascerà il Covid ai ragazzi di oggi, a quelli che hanno ancora una vita davanti, considerati meno fragili, ma non per questo meno a rischio.
Un universo sfaccettato e complesso, di speranze e delusioni, che verrà raccontato insieme a tanti ospiti e testimonianze, tra cui i giornalisti Gianna Fregonara del Corriere della Sera e Corrado Zunino de La Repubblica, Sebastiano Barisoni, Vicedirettore Esecutivo di Radio24, Stefano Vicari, neuropsichiatra infantile dell’Ospedale Bambino Gesù, la scrittrice Nadia Terranova, l’esperto di digital e conduttore tv Marco Carrara, il direttore della Galleria degli Uffizi Eike Schmidt, lo scrittore e insegnante Alessandro D’Avenia, il vicedirettore del Corriere della Sera, Antonio Polito.
 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...