Si terrà dal 16 al 20 giugno la prima edizione di Bardolino Film Festival – Immagini, suoni e parole sull’acqua

Si terrà dal 16 al 20 giugno 2021 la prima edizione di Bardolino Film Festival – Immagini, suoni e parole sull’acqua, presso l’incantevole e nota località sulla riva del Lago di Garda.
L’evento è organizzato e sostenuto dal Comune di Bardolino, con la direzione artistica di Franco Dassisti. L’Amministrazione Comunale gli ha affidato l’incarico di ripensare Parole sull’acqua – la storica manifestazione che in undici anni ha portato a Bardolino decine di scrittori e giornalisti – con la volontà di costruire un festival polivalente, attento ai molteplici aspetti dell’arte e della cultura, ma con il cinema al centro. Nasce così Bardolino Film Festival, che nel suo sottotitolo “Immagini, suoni e parole sull’acqua” testimonia tutto il suo legame con questa terra e la continuità con quell’esperienza.

Il fil-rouge che caratterizzerà questa prima edizione recita “Re-Start – Ri-Partenza”. Attraverso i film e gli incontri si parlerà della voglia di ricominciare, di superare il passato, di cambiare vita, in particolare in un momento come questo, segnato dalla pandemia che ha sconvolto il mondo. Il programma comprende due concorsi internazionali, uno rivolto a cortometraggi e uno a documentari. I bandi di concorso sono pubblicati su Film Freeway e rimarranno aperti fino al 30 aprile. Le giurie saranno composte da personaggi di spicco del mondo dell’audiovisivo, tra cui Agostino Ferrente – che con il suo Selfie ha ottenuto il Premio Miglior Documentario ai David di Donatello 2020 – già confermato presidente di giuria del concorso documentari.
Ad arricchire la proposta, una sezione dedicata ai libri e cinque soirée in riva al lago con i lungometraggi che meglio hanno inquadrato il tema della Ri-Partenza e con la presenza di alcuni ospiti d’eccezione, che arriveranno al Lido Mirabello per incontrare il pubblico, tramite l’attiguo approdo trasformato in “blue carpet”, colore-simbolo del festival, a richiamare il cielo e l’acqua del Garda. Non mancheranno incontri anche nella tarda mattinata con autori, registi e scrittori, nei locali del lungolago.
Il programma sarà curato dal direttore artistico Franco Dassisti insieme a Boris Sollazzo, suo partner in questa avventura in veste di selezionatore, e già collaboratore fisso de La rosa Purpurea, il programma di cinema di Radio24 condotto da Dassisti.

La principale location del Festival sarà proprio il Lido Mirabello di Bardolino, strepitosa venue a bordo lago, con un prato che guarda verso le acque del Benaco. Lì sorgerà il grande schermo sul quale saranno proiettate, en plein air, le migliori novità cinematografiche del 2021, che potranno essere premiate dal pubblico. I concorsi Short e Doc saranno ospitati invece al cinema Corallo di Bardolino, rinnovato per l’occasione dall’Amministrazione Comunale.

Sono previsti Premi in denaro per i vincitori dei concorsi Doc e Short e nasce il Premio Preonda, il più rappresentativo, che verrà assegnato ai grandi ospiti del festival e al vincitore del premio del pubblico per i lungometraggi.  La Preonda è un’antichissima tavola di pietra rosa proprio dirimpetto al lago, levigata dal tempo, la cui affascinante storia si intreccia con quella di Bardolino: dal 1200 è stato improvvisato tribunale per accese discussioni sui temi della città, così come bancarella per la vendita del pesce quando la pesca era l’unica risorsa del paese.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...