Cortina 2021: una splendida Katharina Liensberger concede il bis e fa suo lo slalom speciale

Con lo slalom speciale femminile si chiude per le donne il Campionato del Mondo di Sci Alpino di Cortina 2021. Un finale che ci regala un oro meritato, sudato e la conferma che Katharina Liensberger è il nome nuovo sul quale puntare.

L’austriaca, mai prima in Coppa del Mondo e dopo l’oro in parallelo, conquista una splendida medaglia con due manche solidissime, siglando il miglior tempo nella prima e nella seconda run.

“E’ veramente incredibile. È fantastico, ancora non riesco a crederci. Ho fatto due manche straordinarie dove ho dato tutto e i risultati mi hanno premiato. Tutto l’universo oggi è stato dalla mia parte. Dedico questo successo alla mia squadra, ai miei allenatori, ai miei genitori e alla mia famiglia.”

Al secondo posto con un distacco di 1 secondo c’è Petra Vhlova, che chiude il mondiale con due medaglie d’argento. Un risultato discreto, ma un po’ sotto le aspettative.

“Due medaglie mondiali sono sempre un ottimo risultato. Oggi è stato difficile anche perchè non amo queste condizioni. Il troppo caldo ha reso la neve non troppo adatta alle mie caratteristiche. Ho faticato e poi sono anche stanca. Ho bisogno ora di qualche giorno di stop per riprendermi.”

Al terzo posto Her Majesty Mikaela Shiffrin, che dopo aver vinto le ultime 5 gare iridate in slalom speciale abdica e si accontenta della medaglia di bronzo a 1 secondo e 98 centesimi. Un risultato buono che per l’americana significa 4 medaglie iridate conquistate nelle 4 gare alle quali ha preso parte.

Medaglia di legno e grande delusione per Wendy Holdener (2.34) che chiude il mondiale senza nessun risultato sul podio. Un bilancio negativo in una stagione che non l’ha mai vista protagonista dopo l’infortunio patito prima dell’inizio della stagione.

Al quinto posto a sorpresa la slovena Andrea Slokar (2.67), tra le più forti atlete di Coppa Europa che con una seconda run praticamente perfetta risale di 12 posizioni e chiude quinta.

“Non mi aspettavo un risultato così! So che non sto ancora sciando al livello delle migliori, ma in futuro spero di poter ambire a una medaglia.”

Sesta l’austriaca Chiara Mair (2.75), settima la norvegese Kristin Lysdahl (2.94), ottava la svizzera Camille Rast (3.09), nona la slovena Ana Bucik (3.39) e decima la giapponese Asa Ando (3.42).

Prova opaca per le azzurre con Irene Curtoni diciottesima (4.17), Martina Peterlini diciannovesima (4.32) e ventiseiesima Anita Gulli (7.39). Fuori nella prima manche Federica Brignone.

Ai microfoni Rai Irene Curtoni si è lasciata andare a uno sfogo che fa presagire a un ritiro.

Una prova incolore per le nostri portacolori, ma il livello dello slalom speciale femminile è questo. È dalle altre discipline che era lecito attendersi qualcosa di più.

di Simone Zamignan

credit foto Cortina 2021

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...