FOCUS: al via le maratone mensili «ULTIMA FRONTIERA – IL GIORNO DELLA SCIENZA» – dal 10 aprile – dalle ore 14.30 a notte inoltrata

Ilaria Arosio e Luigi Bignami sono i volti della nuova iniziativa di Focus, al via da sabato 10 aprile, intitolata «Ultima frontiera – Il giorno della Scienza». Prima di una serie di maratone mensili, la giornata andrà avanti dalle ore 14.30 fino a tarda notte, alternando documentari – in gran parte in prima visione assoluta – a produzioni della rete originali e inedite, con notizie e approfondimenti dedicati alla Scienza.

Due le storie di copertina del mese di «Ultima frontiera – Il giorno della Scienza», che nella puntata di debutto sono riservate al volo di Jurij Gagarin, primo uomo nello Spazio (era il 12 aprile 1961) e alla celebrazione dei 100 anni del Nobel per la Fisica ad Albert Einstein.

Per il direttore di rete Marco Costa si tratta di un nuovo fiore all’occhiello, da aggiungere ai tanti del canale dedicato alla divulgazione, che ha debuttato con la gestione Mediaset il 17 maggio 2018.

In particolare, dalle ore 21.00, dopo la presentazione della serata:

– alle 21.15, di e con Bignami, la produzione originale e inedita Vedo la Terra azzurra! – Gagarin, Primo nello Spazio;

– alle 21.45, il documentario in prima visione assoluta Einstein: l’Uomo, il Genio;

– alle 23.00, di e con Arosio, la produzione originale e inedita Un selfie con Einstein;

– alle 23.30, di e con Bignami, la produzione originale e inedita Buchi Neri a grappoli.

Altri servizi del nuovo magazine porteranno i telespettatori a conoscere due degli osservatori astronomici più belli d’Italia, quello di Milano-Brera e quello di Asiago, di cui verrà raccontata la storia, spiegato il funzionamento e cosa vi si studi.

Roberto Ragazzoni, direttore dell’Osservatorio di Padova racconterà la nascita della sua vocazione, a quale scoperta stia dedicando la vita e che cosa consiglierebbe a un ragazzo curioso per avvicinarsi in modo serio ma divertente, alla cultura scientifica.

A Como, le telecamere di Focus visiteranno un’importante realtà della space economy italiana e tra le poche aziende mondiali specializzate nella logistica spaziale: la D-Orbit.

Non mancheranno aggiornamenti sull’avventura di Perseverance su Marte; sulle scoperte fatte dalle sonde cinesi inviate sulla Luna e sui preparativi per la costruzione della prima base spaziale lunare permanente, prevista per il 2025.

Ampio l’approfondimento dedicato alle ultime importanti scoperte sui Buchi Neri, che hanno in parte cambiato le convinzioni in materia. E sul complesso e affascinante processo che ha portato a fotografare un Black Hole per la prima volta.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...