“Il Provinciale” in Aspromonte, terra di poeti e utopie

Sabato 10 Aprile alle 17.10 su Rai2, “Il Provinciale” arriverà in Aspromonte, un luogo dove non si ammira la natura, “si diventa” natura, fino a creare una simbiosi. Per molto tempo questa terra ha generato paura: leggende spaventose e ingiustizie profonde hanno rischiato di coprire una bellezza unica e potente. Questo luogo, nonostante l’uomo contemporaneo abbia dato il peggio di sé, ha una storia millenaria: Greci, Bizantini, Normanni e Aragonesi lo hanno abitato. Qui si è parlato il greco fino al 1970. Di sicuro la vita non è stata e non è semplice; qui gli uomini sono uomini fin da bambini, in Aspromonte non si piange e il dolore aiuta a diventare forti. Il viaggio inizia e finisce ad Africo, passando per Roghudi e Pentedattilo, borghi fantasma dal fascino eterno. Seguendo la fiumara dell’Amendolea che, come un drago attraversa queste montagne aspre e luminose, si percorrerà un cammino selvaggio, nel cuore della Calabria Grecanica, fino a scoprire un terra di poeti, di utopie che guarda al futuro.  

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...