COMEDIANS – INTERVISTA CON NATALINO BALASSO: “La comicità in qualche modo si adegua alla società, Quello che non cambia è la voglia di ridere che ha la gente”

Comico, attore teatrale (è in scena con il monologo Il Dizionario Balasso), autore, sceneggiatore e scrittore, Natalino Balasso è tra i protagonisti del film “Comedians” di Gabriele Salvatores, al cinema dal 10 giugno, nei panni del maestro Eddie Barni, che da sempre persegue l’idea di una comicità intelligente e cerca di insegnarla ai suoi allievi.

Attraverso le storie di sei comici, Comedians fa riflettere gli spettatori sul senso stesso della comicità nel nostro tempo, affrontando temi di assoluta attualità.

Natalino, in “Comedians” interpreti Eddie Barni. Cosa puoi raccontarci riguardo il tuo personaggio?

“E’ un attore che ha iniziato la sua carriera con Celli e ha fatto poi altre scelte che non l’hanno portato al successo, era già un po’ antisociale, beveva fin dai tempi in cui si frequentavano ma si rivela un bravo insegnante che piace molto ai suoi allievi. Quando si scoprirà che l’esaminatore è Celli che è diventato una sorta di nemico per Barni, i suoi ragazzi saranno divisi tra una specie di lealtà nei confronti del maestro e l’essere accondiscendenti nei confronti dell’attore e manager che non solo è famoso e ha avuto successo ma ha anche il potere perchè può scritturare due allievi per uno show tv in prima serata”.

E’ la prima volta che vieni diretto da Gabriele Salvatores. Che esperienza è stata?

“Io ho avuto la fortuna di essere diretto da bravi registi ma devo dire che i migliori sono quelli che lavorano sugli attori perchè la gente va al cinema e a teatro a vedere le opere scritte dagli autori e interpretate dagli artisti e Salvatores in questo è eccellente. Questo film è tratto da una pièce teatrale di Trevor Griffiths. Abbiamo fatto due settimane di prove a tavolino di iniziare ed è stato bellissimo”.

Rispetto al 1993, anno in cui hai iniziato a lavorare nelle compagnie teatrali in giro per l’Emilia Romagna, o ai tempi di Zelig, com’è cambiata oggi la comicità?

“La comicità cambia in continuazione, in qualche modo si adegua alla società. I comici oggi non hanno fame e quando non si ha fame ci si concentra su altre cose. Quello che non cambia è la voglia di ridere che ha la gente perchè l’essere umano è l’unico animale che ride”.

di Francesca Monti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...