Intervista con Pilar Fogliati, protagonista della serie “Cuori”: “Delia Brunello ha il dono di percepire le frequenze minime del cuore degli altri ma ha qualche difficoltà ad ascoltare il suo”

“E’ un bel personaggio femminile e mi ritengo fortunata ad interpretarlo. Mi ha affascinato molto la sua determinazione, l’intelligenza nel cercare di farsi rispettare e la solidarietà verso le donne”. Pilar Fogliati, tra le giovani attrici più amate dal pubblico, è la protagonista femminile della serie “Cuori”, in onda la domenica sera su Rai 1, nei panni di Delia Brunello, una brillante cardiologa, forse la prima in Italia, che arriva all’ospedale di Torino, dopo essersi specializzata negli Stati Uniti, a Houston, e che è dotata di “orecchio assoluto”, ovvero la capacità di riconoscere una nota senza bisogno di alcun supporto esterno, che unita alla sua preparazione e a una dose di intuito, la rendono una diagnosta formidabile.

In questa intervista che ci ha gentilmente concesso Pilar Fogliati ci ha parlato del suo personaggio e della serie, dell’esperienza nel podcast “Sbagliata” e del sogno di interpretare una commedia o di scriverla.

Pilar, nella serie “Cuori” interpreti la cardiologa Delia Brunello. Cosa ti ha più affascinato di lei?

“E’ un bel personaggio femminile e mi ritengo fortunata ad interpretarlo. Mi ha affascinato molto la sua determinazione, l’intelligenza nel cercare di farsi rispettare e la solidarietà verso le donne. Infatti non vediamo una Delia che urla o che in maniera repentina prova a cambiare un preconcetto culturale antico. Comprende che in Italia ci sono ancora cose da fare e da conquistare per essere rispettata come gli uomini ma lo fa in maniera intelligente, invitando prima di tutto le donne a seguirla perché sono loro stesse ad aver assorbito in qualche modo lo sguardo maschile, infatti la guardano male in quanto indossa la minigonna”.

Il pregiudizio legato ad alcune professioni svolte dalle donne è qualcosa che in parte ancora esiste nella società attuale, purtroppo. Cosa ne pensi a riguardo?

“Già il fatto che la domanda venga posta significa che c’è ancora qualcosa da fare. Il risultato positivo si avrà quando questo sarà soltanto un cenno storico e un ricordo, come alcune cose del passato che ci sembrano assurde, ad esempio il divorzio che ai tempi non era consentito e che oggi diamo per scontato. Nella serie fotografiamo questo periodo storico ma è chiaro che c’è una sottilissima e raffinata critica e il rimando al fatto che, grazie a tante piccole Delie Brunello, possiamo giovare, io per prima che sono nata nel 1992, di quei diritti per i quali non ho lottato direttamente e per i quali mi sento di ringraziare chi lo ha fatto anche per me”.

Come ti sei preparata per interpretare questo personaggio?

“Più che il punto di vista medico, per cui non potevo far altro che capire quello che dicevo e far emergere la fermezza di questa donna, volevo comprendere l’atmosfera e lo spirito di un’epoca che non conosco, gli anni Sessanta, quindi ho visto tanti documentari che parlavano anche di altre tematiche, ho spulciato tutto l’Istituto Luce e RaiPlay. Quello che è emerso è il fascino per la modernità, la tecnologia, la scoperta, si voleva conquistare la Luna, era tutto in movimento, c’era una rabbia non fine a se stessa in quel periodo”.

Cosa ti ha più colpito degli anni Sessanta?

“Mi ha colpito il fatto che tutto rispecchiava lo spirito dell’epoca, dal modo di vestirsi, con le zip a vista, perché ciò che era metallico veniva considerato moderno, alle case arredate con gusto esotico. C’era una coerenza in tutte le arti, anche nella musica”.

Quanto è stato complicato girare durante la pandemia?

“E’ stato tostissimo, abbiamo girato a Torino per sei mesi in zona rossa. Chapeau a tutti noi, eravamo 150 persone sul set e sarebbe bastato che uno, specialmente gli attori che sono insostituibili, fosse risultato positivo al covid e tutto sarebbe andato a rotoli. Invece non abbiamo sforato nemmeno di un giorno. Usciti dal set dovevamo tornare direttamente a casa e mi è dispiaciuto non aver potuto visitare Torino come avrei voluto. E’ stato difficile ma mi sono sentita tanto privilegiata nel poter lavorare e dunque anche socializzare, che è quello che ci è stato tolto con il lockdown”.

Tornando a Delia Brunello, è una cardiologa bravissima ad ascoltare il cuore degli altri mentre ha più difficoltà quando si tratta del suo, infatti si trova tra due fuochi, Cesare Corvara e Alberto Ferraris…

“E’ vero, è una donna che ha il dono di percepire le frequenze minime del cuore degli altri ma ha qualche difficoltà ad ascoltare il suo. Anche se in realtà le riconosco e le invidio il fatto che quando ascolta il suo cuore, se sente qualcosa cerca di capire cos’è e di dargli voce. E’ la storia di una donna che ha un grande conflitto, è al centro di un triangolo amoroso e si ritrova ad amare due persone. Una delle tematiche del film è il destino, legato alla storia d’amore. Infatti quando non c’è il cuore a rispondere è il destino a chiamare”.

Sul set hai ritrovato Matteo Martari con cui avevi già recitato in “Un passo dal cielo” mentre è la prima volta che lavori con Daniele Pecci…

“Mi ritengo fortunata, li stimo entrambi tantissimo. Conosco Matteo e sono una sua fan, penso sia uno degli attori più bravi della sua generazione e per me è stato bellissimo lavorare con lui e con Daniele Pecci, due uomini e artisti fantastici. Mi hanno fatto sorridere tanti commenti scritti dagli spettatori che dicevano: “Chissà se Albert Kroess ed Emma Giorgi stavolta riusciranno ad innamorarsi e ad avere un lieto fine…”, facendo riferimento ai personaggi che io e Matteo Martari abbiamo interpretato nella serie “Un passo dal cielo””.

Nel 2019 hai condotto Extra Factor con Achille Lauro, che rapporto hai con la musica?

“Casa mia è una discoteca, appena rientro, prima di levarmi il cappotto, accendo la musica. Sono una fan di X Factor, lo seguo sempre, e insieme alle serie tv che interpreto mi dà la possibilità di scoprire stili musicali diversi e conoscere nuovi artisti. Inoltre chiedo sempre agli amici di mandarmi le playlist per scoprire le novità. Mi piace che la mia casa abbia una colonna sonora, in qualche modo”.

C’è un concorrente dell’edizione 2021 di X Factor che apprezzi particolarmente?

“Se devo fare il totovincitore dico Edoardo Spinsante del team Hell Raton, che ha portato due inediti e mi ha colpito molto. Secondo me è una bomba e penso che possa vincere”.

Sei stata protagonista nel ruolo di Emma del podcast “Sbagliata”, prodotto da Virginia Valsecchi e Dario Martelli per Sirene Records e disponibile su Spotify, Apple Podcast, Spreaker. Che esperienza è stata utilizzare soltanto la voce?

“E’ stato bellissimo, io sono ossessionata dal giocare con la voce, mi piace utilizzarla come strumento, quindi è stato interessante non solo artisticamente ma anche dal punto di vista sociologico annullare l’immagine ed esprimermi liberamente. Alla fine è come se fossi un cantastorie, o come la mamma che ci racconta le favole da piccoli, che ci rassicurano e che ci piacciono. La cosa che mi ha stupito è che le persone volevano immaginare come fossero i personaggi e non avrebbero voluto vedere la versione video. E’ bello decidere che quella ragazza secondo te è bionda, piccolina e con il golf rosa. E’ una cosa molto romantica”.

In quali progetti ti vedremo prossimamente?

“Tra poco inizierò le riprese di una nuova serie per Netflix, poi uscirà al cinema la nuova commedia di Riccardo Milani, “Corro da te”, in cui recito con Pierfrancesco Favino e Miriam Leone”.

Un sogno nel cassetto…

“Il mio cuore batte per la commedia, il mio sogno va verso quel mondo, verso i personaggi comici, sia in termini di recitazione che di scrittura. Per ora qualche frutto l’ho raccolto… vediamo come germoglierà”.

di Francesca Monti

credit foto Rai

Grazie ad Edoardo Maria Andrini

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...