Giancarlo Marinelli vince il Premio letterario “I Sassi” a Matera, con il suo ultimo romanzo 11

Giancarlo Marinelli, regista, editorialista e scrittore, Direttore Artistico del Teatro Comunale Città di Vicenza, del Ciclo di Spettacoli Classici al Teatro Olimpico e del Circuito Regionale Multidisciplinare Arteven, e’ stato proclamato sabato 18 novembre vincitore del Premio letterario nazionale “I Sassi”, a Matera, per “11”, l’ultimo romanzo pubblicato per La nave di Teseo, dedicato alla tragedia dell’11 settembre, rivissuta attraverso le storie dei protagonisti celebri e sconosciuti.

Il Premio, giunto alla seconda-terza edizione (la seconda non si e’ svolta causa Covid) nasce come riconoscimento alla Città di Matera, dopo la straordinaria esperienza di Capitale Europea della Cultura nel 2019, per continuare il percorso di crescita e rigenerazione attraverso la cultura e confermare la validità del modello intrapreso.

Il Premio letterario “I Sassi”, presieduto dalla scrittrice e psicoterapeuta Vera Slepoj e da Rosa Gentile, dirigente regionale e nazionale Confartigianato, ha selezionato nella terzina finale “11” per essere un romanzo seduttivo, epico e commovente, con il quale Giancarlo Marinelli ha portato la letteratura nella nostra storia e nel nostro presente, e ha liberato dalla polvere la miseria e la poesia dei sentimenti; gli altri finalisti sono stati Maurizio Torchio con “L’invulnerabile altrove” (Einaudi), secondo classificato  e Imma Vitelli con “La guerra di Nina” (Longanesi), giunta terza.

Giancarlo Marinelli, premiato dal presidente della provincia di Matera, Piero Marrese, ha espresso una vivissima soddisfazione per il prestigioso riconoscimento, in particolare per le significative motivazioni attribuite al romanzo dai presidenti della Giuria Gian Arturo Ferrari (già vicepresidente di Mondadori Libri, editorialista del Corriere della Sera) e Raffaele La Capria (scrittore, sceneggiatore, traduttore, tra le voci più autorevoli della letteratura italiana del secondo ‘900, Presidente Onorario).

La struttura del romanzo ”11” e’ stata attentamente analizzata dalla Giuria che ha focalizzato una costruzione tripartita, giocata su tre cambi di ritmo: il ritmo caotico della contemporaneità, un superbo esercizio di stile ai limiti dello sperimentale, nella prima parte; inserti telegrafici e fattuali per rendere la crudezza della tragedia, con gli aerei, il crollo  l’inferno nella polvere, nella seconda parte; e il tono elegiaco del ritmo finale, in cui tutto si e’ compiuto e ha bruciato in se il caos, i molti caos che hanno preceduto la più grande tragedia dell’epoca contemporanea.

Le motivazioni della vittoria di “11”, espresse durante l’assegnazione del Premio “I Sassi” edizione 2020-2021, ieri sera a Matera, sono state: “Marinelli si e’ cimentato con un compito difficilissimo, non ha cercato scorciatoie: un coraggio, un desiderio di andare al fondo delle cose, che merita di essere premiato”.

La Giuria del Premio, presieduta da Gian Arturo Ferrari e Raffaele La Capria, formata da Gaetano Cappelli, Alberto Bertoni, Marina Valensise, Lorenzo Capellini, Sergio Scapagnini, Massimo Onofri, Roberto Pazzi, Oreste Lo Pomo, ha assegnato oltre al Premio letterario “I Sassi” al romanzo “11” di Giancarlo Marinelli, il Premio Speciale per la cultura nelle istituzioni al Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, Dottor Ugo Zampetti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...