“Paese che vai…” arriva in Umbria

Tra paesaggi di incontaminata bellezza, si compì un medievale viaggio di riconquista, ad opera di un machiavellico cardinale, grande protagonista del Trecento italiano. “Paesi che vai… luoghi, detti, comuni…”, lo storico programma di Rai1, ideato, scritto e condotto da Livio Leonardi, patrocinato dal MiC (Ministero della Cultura), nella puntata di domenica 30 gennaio, in onda alle  9.40 su Rai1, arriverà in Umbria. Livio Leonardi, partendo da Spoleto, dove si trova una delle fortezze albornoziane più celebri e meglio conservate d’Italia, condurrà il suo pubblico sulle tracce del cardinale spagnolo Egidio Albornoz, che, nel sanguinoso Trecento italiano, portò a termine una difficile missione affidatagli dal papa. Con il linguaggio fiabesco che contraddistingue il programma e quella capacità di far rivivere il passato nel racconto televisivo, Livio Leonardi catturerà gli spettatori ripercorrendo quegli intrighi medievali che vedevano scontrarsi temibili signori, capitani di ventura e potenti figure ecclesiastiche.Dalla Fortezza di Spoleto, dove il conduttore ‘incontrerà’ il Cardinale Albornoz e i suoi fedeli collaboratori, il racconto accompagnerà gli spettatori fino al Rinascimento spoletino. Si narrerà dell’ultima rocambolesca avventura del celebre frate pittore Filippo Lippi, per arrivare ai giorni in cui Lucrezia Borgia fu governatrice del Ducato. Le telecamere si sposteranno poi alla Rocca Maggiore di Assisi, seguendo proprio l’itinerario del cardinale e indagando su quali stratagemmi gli consentirono di riportar ordine nello città di San Francesco.  Ci si immergerà poi nell’atmosfera di un’altra fortezza, quella di Narni, che fu d’ispirazione al celebre scrittore C.S Lewis per l’ambientazione dei suoi racconti su Narnia. Qui, tra leggende medievali che spiegano la nascita di simboli e stendardi, si indagherà su percorsi segreti, pericolose stanze di tortura e simboli alchemici dai significati misteriosi. Sempre con Livio Leonardi si arriverà fino ad epoche più recenti, per scoprire come gli stessi panorami umbri siano divenuti perfetto sfondo per film e serie tv i cui protagonisti sono a caccia di ladri… o sono ladri essi stessi. E infine “Paesi che vai” si lascerà rapire dalla meraviglia dello specchio lacustre di Piediluco, che, con i colori di un lago alpino, si tuffa a formare una delle cascate più alte e spettacolari d’Europa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...