SANREMO 2022 – Elisa con “O forse sei tu” al comando della classifica generale provvisoria. Il racconto della seconda serata, dal ricordo di Monica Vitti al monologo sul razzismo di Lorena Cesarini, all’ironia di Checco Zalone

La seconda serata della 72a edizione del Festival di Sanremo condotto da Amadeus si è aperta con un sentito omaggio a Monica Vitti, una delle più grandi attrici della storia del cinema italiano. “La sua scomparsa è un lutto per l’intero Paese. Con le sue interpretazioni sempre diverse ci ha fatto piangere, ci ha fatto pensare, ci ha fatto ridere tantissimo quando al cinema per le donne i ruoli comici erano una rarità”, ha detto il conduttore con tutto l’Ariston in piedi a tributarle un lungo applauso.

download - 2022-02-02T214605.962

Ad aprire la gara che ha visto esibirsi 13 Big è stato Sangiovanni, al debutto al Festival, con il brano “Farfalle”.

Ad affiancare alla conduzione Amadeus nella seconda serata è stata la splendida attrice Lorena Cesarini, che ha portato sul palco dell’Ariston un intenso monologo sul razzismo. Infatti quando è stata annunciata la sua presenza al Festival diversi leoni da tastiera hanno scritto post offensivi nei suoi confronti.

download - 2022-02-02T215214.436

“Mi presento, sono Lorena Cesarini, sono nata a Dakar e cresciuta a Roma da mamma senegalese e papà italiano. Per fortuna la recitazione è diventata il mio lavoro. Sono un’attrice. Direi di aver avuto una vita tranquilla, abbastanza tranquilla, come tante ragazze italiane. Poi succede una cosa bellissima. Ama rivela al Tg1 i nomi delle partner che lo affiancheranno a Sanremo e annuncia una certa Lorena Cesarini, infatti eccomi qua. A 34 anni scopro che non è vero che sono una ragazza italiana come tante, io resto nera. Fino ad oggi a scuola, all’università, al lavoro, sul tram nessuno aveva sentito l’urgenza di dirmelo. Invece certe persone hanno sentito questa urgenza. Evidentemente per alcuni il mio colore della pelle è un problema“, ha detto l’attrice leggendo poi alcune frasi ignobili scritte sui social, come “L’hanno chiamata perché è nera”, “E’ arrivata l’extracomunitaria”, “L’avranno presa per pulire le scale o annaffiare i fiori”. Lorena ha proseguito: “Sono italiana e ne vado anche molto fiera. Un pochino, lo ammetto, ci sono rimasta male perché non ero abituata a queste cose. Mi sono anche arrabbiata, poi mi è passata, ma mi è rimasta una domanda: perché alcuni sentono la necessità di scrivere certe cose sui social? Perché c’è gente che ha un problema con il colore della mia pelle? Non voglio darvi una lezione, non ne sarei neanche capace”. Quindi ha letto alcuni passi del libro “Il razzismo spiegato a mia figlia” di Tahar Ben Jelloun, in cui una bambina chiede cosa sia il razzismo: “Il razzista crede che lo straniero appartenga a un’altra razza, che considera inferire, ma ha completamente torto. Non ha alcuna base scientifica. Esiste un solo genere umano. Tutti gli uomini e le donne del pianeta hanno sangue della stessa tinta. Un uomo è uguale a un uomo. Un bambino non nasce con il razzismo nella testa, tutto dipende dall’educazione, a scuola e a casa”.

download - 2022-02-02T215649.070

Dopo questo messaggio forte e importantissimo contro il razzismo è stata la volta del primo super ospite, Checco Zalone, che con la sua travolgente ironia ha fatto divertire il pubblico con la rilettura della favola “Cenerentola” in chiave LGBTQ, con lo sketch sui virologi nei panni del dottor Oronzo Carrisi cantando “Pandemia ora che vai via” e in quelli del rapper Ragadi.

ciAsb1mg

La seconda ospite internazionale della serata è stata Laura Pausini che ha presentato il nuovo singolo “Scatola” scritto da Madame e ha poi intonato “I have a dream” degli ABBA, mentre sul palco sono arrivati Mika e Alessandro Cattelan, che condurranno insieme a lei l’Eurovision Song Contest 2022.

Il secondo Big ad esibirsi è stato Giovanni Truppi con “Tuo padre, mia madre, Lucia”, seguito da Le Vibrazioni con “Tantissimo”, che hanno reso omaggio all’indimenticabile Stefano D’Orazio dei Pooh con una sua immagine raffigurata sulla batteria, da Emma con “Ogni volta è così”, diretta dalla maestra Francesca Michielin, da Matteo Romano con “Virale”, da Iva Zanicchi, unica donna con tre vittorie al Festival, con “Voglio amarti”, salutata dalla standing ovation del pubblico. Le settime artiste a salire sul palco sono state Ditonellapiaga e Rettore con “Chimica”, quindi è stata la volta di Elisa con “O forse sei tu”, tornata al Festival a 21 anni dalla vittoria con “Luce”, di Fabrizio Moro con “Sei tu”, di Tananai con “Sesso occasionale”, di Irama con “Ovunque sarai”, di Aka 7even con “Perfetta così” e di Highsnob e Hu con “Abbi cura di te”.

Tra gli ospiti della seconda serata anche Gaia Girace e Margherita Mazzucco, protagoniste della terza stagione de “L’Amica Geniale”, Arisa e Malika Ayane che hanno cantato rispettivamente “Fino all’alba” e “Un po’ più in là”, i due inni selezionati per il contest lanciato dal comitato organizzatore delle Olimpiadi Invernali di Milano Cortina 2026 per scegliere quello che rappresenterà l’Italia e che verrà eseguito a Pechino 2022 nella cerimonia di chiusura. Ermal Meta invece si è esibito sulla nave Costa Toscana, introdotto da Orietta Berti e Fabio Rovazzi, cantando “Un milione di cose da dirti”.

Al termine Amadeus ha letto la classifica provvisoria stilata in base ai voti della giuria della sala stampa:

  1. Elisa con “O forse sei tu”
  2. Emma con “Ogni volta è così”
  3. Ditonellapiaga e Rettore con “Chimica”
  4. Irama con “Ovunque sarai”
  5. Fabrizio Moro con “Sei tu”
  6. Giovanni Truppi con “Tuo padre, mia madre, Lucia”
  7. Sangiovanni con “Farfalle”
  8. Matteo Romano con “Virale”
  9. Highsnob e Hu con “Abbi cura di te”
  10. Iva Zanicchi con “Voglio amarti”
  11. Aka 7even con “Perfetta così”
  12. Le Vibrazioni con Tantissimo
  13. Tananai con “Sesso occasionale”

Questa invece è la prima classifica generale:

  1. Elisa con “O forse sei tu”
  2. Mahmood e Blanco con “Brividi”
  3. La Rappresentante di Lista con “Ciao Ciao”
  4. Dargen D’Amico con “Dove si balla”
  5. Gianni Morandi con “Apri tutte le porte”
  6. Emma con “Ogni volta è così”
  7. Ditonellapiaga e Rettore con “Chimica”
  8. Massimo Ranieri con “Lettera di là dal mare”
  9. Irama con “Ovunque sarai”
  10. Fabrizio Moro con “Sei tu”
  11. Giovanni Truppi con “Tuo padre, mia madre, Lucia”
  12. Noemi con “Ti amo non lo so dire”
  13. Sangiovanni con “Farfalle”
  14. Michele Bravi con “Inverno dei fiori”
  15. Rkomi con “Insuperabile”
  16. Achille Lauro con Harlem Gospel Choir con “Domenica”
  17. Matteo Romano con “Virale”
  18. Highsnob e Hu con “Abbi cura di te”
  19. Giusy Ferreri con “Miele”
  20. Iva Zanicchi con “Voglio amarti”
  21. Aka 7eveen con “Perfetta così”
  22. Le Vibrazioni con “Tantissimo”
  23. Yuman con “Ora e qui”
  24. Tananai con “Sesso occasionale”
  25. Ana Mena con “Duecentomila ore”

di Francesca Monti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...