Il viaggio de “Il Provinciale” farà tappa a Pistoia

Il viaggio de “Il Provinciale” farà tappa a Pistoia per salire in montagna e mostrare una Toscana lontana dagli stereotipi e capace di sorprendere il visitatore con storie e paesaggi inaspettati. Nella puntata di sabato 12 febbraio su Rai2, alle 14.00, Federico Quaranta andrà a scoprire le radici del territorio pistoiese, tra giardini e vivai che per secoli hanno rifornito di alberi e di verde le ville medicee del Granducato. Ai piedi dell’Appennino Tosco-Emiliano, dominato da castagneti e faggete, Federico proseguirà il suo viaggio in treno. Non su un convoglio qualunque, ma a bordo del glorioso Porrettana Express, il trenino storico che dal 1864 unisce Pistoia alla cittadina di Porretta Terme, appena al di là del confine con l’Emilia-Romagna. Un viaggio ricco di fermate suggestive: il Deposito Rotabili di Pistoia, dove sono custodite locomotive e carrozze di diverse epoche, l’antica ghiacciaia della Madonnina a le Piastre, che fino ai primi anni del secolo scorso riforniva di “freddo” le cucine e le gelaterie dell’Italia centrale, il mulino ad acqua di Orsigna, con i ponti di legno progettati da Leonardo da Vinci, l’Oasi Dynamo, un’area naturale di oltre mille ettari dove le vacche vivono sui pascoli allo stato brado, circondati da fitte foreste dove si nasconde il lupo. Ad Orsigna, Federico andrà a cercare l’Albero con gli occhi, il maestoso ciliegio eletto a simbolo della Natura da Tiziano Terzani e diventato luogo di pellegrinaggio laico per quanti hanno amato i suoi libri. A fargli da guida, il figlio dello scrittore Folco Terzani, anch’egli viaggiatore e documentarista. Ma il treno è soprattutto luogo di incontri. Ecco allora che Federico si troverà a chiacchierare con personaggi originali, capaci di offrirgli spunti e informazioni utili sul territorio, ma anche qualche innocente bugia.
La naturalista Mia Canestrini aiuterà come sempre a conoscere le caratteristiche del territorio: le distese di castagni e faggi, il paesaggio fiabesco della montagna pistoiese, la ricca fauna selvatica che qui ha trovato l’habitat ideale.
Tra gli ospiti della puntata, Tinto, compagno di viaggio radiofonico di Federico (i due conducono dal 2003 il programma cult Decanter su Rai Radio 2), i vivaisti pistoiesi Fabrizio Tesi e Francesco Mati, il direttore di Fondazione FS Italiane Luigi Cantamessa, l’artista pistoiese Leonardo Begliomini e la naturalista dell’Oasi Dynamo Giulia Santalmasi. 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...